Con i proventi ricavati dalla vendita del parcheggio pubblico davanti all’Hotel Acquaviva alla Società Terme e Grandi Alberghi Sirmione Spa, il Comune potrà iniziare i lavori per il completamento della passeggiata di Rivoltella.

Grazie alla vendita del parcheggio “Acquaviva” la passeggiata di Rivoltella continua!

Parole chiave:
Di Redazione

Riv­oltel­la avrà presto il com­ple­ta­men­to del­la passeg­gia­ta a lago, che si unirà a quel­la esistente dal por­to di Riv­oltel­la ver­so Vil­la De Asmundis. La nuo­va opera sarà pos­si­bile gra­zie ai proven­ti del­la ven­di­ta del parcheg­gio pub­bli­co sit­u­a­to davan­ti all’hotel Acqua­vi­va di Riv­oltel­la, che da anni già lo uti­liz­za­va per i pro­pri ospi­ti, ora ven­du­to dal Comune di Desen­zano del Gar­da alla Soci­età Terme e Gran­di Alberghi Sirmione Spa, aggiu­di­cataria del­la gara.

Sec­on­do la sti­ma effet­tua­ta dall’Agenzia del demanio, il val­ore del posteg­gio era di 470mila euro. La pro­ce­du­ra di ven­di­ta pub­bli­ca si è con­clusa con una sola offer­ta, per 471mila euro, pre­sen­ta­ta appun­to dal­la Soci­età Terme, di cui l’hotel Acqua­vi­va fa parte.

«Gra­zie alla ven­di­ta di questo parcheg­gio – infor­ma il sin­da­co – potremo iniziare già da otto­bre i lavori al nuo­vo trat­to di passeg­gia­ta a lago di Riv­oltel­la, che dal­la scali­na­ta di via Bor­go di sot­to con­tin­uerà fino a Vil­la De Asmundis; il cam­mi­na­men­to passerà a fior d’acqua davan­ti al ris­torante Baraon­da e alla Madon­ni­na del­la Vil­la, sem­pre su super­fi­ci dema­niali, per arrivare all’area verde in con­ces­sione pres­so Vil­la De Asmundis, pri­ma del­la Zat­tera e dei can­neti dell’Oasi San Francesco. Inve­stire­mo 630mila euro, di cui 380mila a cari­co del Comune di Desen­zano e 250mila dell’Autorità di Baci­no, che farà da stazione appal­tante. I lavori par­ti­ran­no dopo l’estate 2016 per ter­minare pri­ma del­la pri­mav­era 2017».

La rima­nente som­ma derivante dal­la ven­di­ta del posteg­gio sarà imp­ie­ga­ta per la sis­temazione dell’area verde dell’idroscalo, con­ces­sa in uso pub­bli­co al Comune.

L’aspetto pos­i­ti­vo per il ter­ri­to­rio, evi­den­zia il sin­da­co, è che «le risorse rica­vate dal­la ces­sione dal parcheg­gio dell’Acquaviva ven­gono da Riv­oltel­la per restare a Riv­oltel­la, des­ti­nate a opere tur­is­tiche a ben­efi­cio dei cit­ta­di­ni e degli ospi­ti. Non abbi­amo cre­ato situ­azioni di caren­za di parcheg­gi per la local­ità in quan­to tut­ta l’area a lago, dal­la Spi­ag­gia d’oro a Vil­la Brunati alla zona di via Bor­go di Sot­to, come pure all’interno, gode di numerosi posti auto e tut­ti gra­tu­iti. Non abbi­amo dunque causato alcun dan­no per l’erario – con­clude Rosa Leso – e la deci­sione di vendere è sta­ta moti­va­ta dal fat­to che, come rib­a­di­to in più occa­sioni, questo parcheg­gio è sem­pre sta­to uti­liz­za­to qua­si esclu­si­va­mente dai cli­en­ti del­la strut­tura ricetti­va, pro­prio per la sua par­ti­co­lare con­fig­u­razione».

Parole chiave: