La nevicata non ha turbato i turisti che hanno affollato le rive del lago e i locali del basso Benaco. Numeri da grandi occasioni

Gremite le feste in piazzaa Desenzano e Sirmione

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

Anche sul­la riv­iera del Gar­da la neve ha imbian­ca­to il pri­mo giorno dell’anno. A dire il vero i pri­mi fioc­chi era­no già com­in­ciati a cadere attorno alle 19 di San Sil­ve­stro. Questo non ha imped­i­to, però, un buon afflus­so di per­sone alle feste pub­bliche in piaz­za Malvezzi, a Desen­zano, e in piaz­za Mer­ca­to, a Colom­bare. Nes­sun fer­i­to per bot­ti o petar­di, tranne un gio­vane che si è fat­to curare un occhio al Pron­to Soc­cor­so di Desen­zano, investi­to da fumo provo­ca­to da fuochi pirotecnici.Numerose le chia­mate per autoam­bu­lanze impeg­nate soprat­tut­to per trasporto di per­sone colte da mal­ori o in sta­to di ubri­achez­za. Il pri­mo nato sul Gar­da è sta­to all’ospedale Mon­te­croce di Desen­zano dove alle 3.06 ha vis­to la luce Lau­ra Chiara, men­tre l’ultima nasci­ta del 2008, anco­ra una fem­mi­na, è sta­ta reg­is­tra­ta alle 22,41 di San Sil­ve­stro. Restando in tema di nascite va anno­ta­to un fioc­co rosa in arri­vo alla famiglia di Ange­lo Fos­chi­ni, diret­tore gen­erale dell’Asl di Val­ca­mon­i­ca: la figlia Flavia, diri­gente ospedaliero, ha dato alla luce la sua sec­on­do­geni­ta Francesca. di duro lavoro, invece, per l’assessore ai lavori pub­bli­ci Pao­lo Abate e il sin­da­co Cino Anel­li che il brin­disi del­la mez­zan­otte l’hanno dovu­to fare con gli operai del Comune.Dalle 19.30 del 31 fino a mez­zo­giorno di ieri le squadre operaie han­no rip­uli­to a tem­po di record strade, rota­to­rie e mar­ci­apie­di di Desenzano.Il piano anti­n­eve pre­dis­pos­to dall’ufficio tec­ni­co e segui­to per­sonal­mente dal­lo stes­so asses­sore Abate e dal sin­da­co è scat­ta­to con la mas­si­ma effi­cien­za pri­ma anco­ra che le strade si imbian­cassero, azzeran­do prati­ca­mente i dis­a­gi per auto­mo­bilisti e pedoni. Cinque spar­gisale, sei trat­tori ai quali si sono aggiun­ti due spaz­zan­eve dell’impresa Gili­oli han­no rimosso la neve e cospar­so più di 500 quin­tali di sale durante tut­ta la notte. Già da oggi nel mag­a­zz­i­no comu­nale arriver­an­no altri sei­cen­to quin­tali di sale e due motri­ci nel caso si dovessero ver­i­fi­care anco­ra pre­cip­i­tazioni nevose.A Sirmione qualche dis­a­gio a causa del­la neve e di alcu­ni trat­ti gelati per alcu­ni auto­mo­bilisti di ritorno dal veg­lione ma ieri mat­ti­na la situ­azione era già miglio­ra­ta gra­zie all’entrata in fun­zione dei mezzi del Comune.Nottata di duro lavoro inoltre per i Vig­ili del Fuo­co di Desen­zano, impeg­nati nel­la rimozione di numerosi rami cadu­ti sulle strade. Suc­ces­so, dice­va­mo, per le feste pro­mosse dalle ammin­is­trazioni di Desen­zano e Sirmione dove il pub­bli­co, soprat­tut­to gio­vanile, ha sfida­to fred­do e neve pur di non rin­un­cia­re alle gag di Max Pisu in piaz­za Malvezzi e alla musi­ca dei dj di Radio Stu­dio Più a Colombare.Dopo la mez­zan­otte nelle piazze si sono river­sate molte altre per­sone uscite dai locali dopo il cin cin.Infine, stasera alle 21, sem­pre in piaz­za Mer­ca­to, altro appun­ta­men­to con un con­cer­to live pro­mosso dall’associazione Alber­ga­tori e Ris­tora­tori, Terme, Shop­ping sot­to le Stelle con il patrocinio del Comune.

Parole chiave: