Il baluardo dei valori dello scoutismo festeggerà Domenica

Gruppo Agesci, un «giovane» di ottant’anni

27/10/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Il Grup­po Agesci di Riva fes­teggerà domeni­ca ottan­t’an­ni di vita. Fu infat­ti fonda­to nel 1921 gra­zie a Lui­gi Avanci­ni e don Gam­beroni, che han­no por­ta­to per pri­mi lo scoutismo nel Trenti­no. Dopo un inizio tran­quil­lo, seg­na­to dal­l’en­tu­si­as­mo per i val­ori che lo scoutismo pro­pone­va, e rias­sum­i­bili in un sostanziale altru­is­mo, inte­so come atten­zione ai bisog­ni degli altri e disponi­bil­ità a dare una mano dovunque e comunque fos­se pos­si­bile, dif­fi­coltà si com­in­cia­rono ad avver­tire quan­do il fas­cis­mo impose la sua orga­niz­zazione dei gio­vani, can­cel­lan­do le altre. Gli tornarono in attiv­ità nel ’45, intorno a don Gio­van­ni Paro­lari, Vit­to­rio Sisler e Lino Zuc­chel­li. Da allo­ra sen­za più incertezze; lupet­ti, esploratori, guide, rover han­no con­tin­u­a­to, anno dopo anno, gen­er­azione dopo gen­er­azione, a ten­er alto lo spir­i­to di Baden Pow­ell, che invi­ta­va i suoi ragazzi a vivere ed agire in modo da las­cia­re il mon­do un pò migliore di come l’ave­vano trovato.Dentro l’as­so­ci­azione o den­tro le sac­che di bisog­no che anche una soci­età ric­ca e opu­len­ta come la nos­tra con­tin­ua a nascon­dere, gli scout non sono mai venu­ti meno al loro mot­to, aiu­tan­do in cen­to maniere chi­unque ne avesse bisogno.I fes­teggia­men­ti inizier­an­no alle ore 14 nel chiostro del con­ven­to del­l’In­vi­o­la­ta, con l’alz­a­bandiera e le pre­sen­tazioni del­l’at­tuale grup­po di Riva; seguiran­no la S. Mes­sa con­cel­e­bra­ta dagli assis­ten­ti a com­in­cia­re da don Gio­van­ni Paro­lari e una rap­p­re­sen­tazione pres­so il teatro del­l’O­ra­to­rio. Sem­pre nel chiostro è allesti­ta una rasseg­na fotografi­ca che riper­corre questi ottan­t’an­ni di vita e che resterà vis­i­bile per tut­ta la settimana.

Parole chiave: