Meschi e Bendinelli pronti a ospitarla

Guardia Medica

Di Luca Delpozzo
(a.s.)

Gli ammin­is­tra­tori pub­bli­ci spie­gano la neces­sità di una sede cen­trale per la guardia med­ica che potrebbe coprire Gar­da, e Lazise. Per Davide Bendinel­li, sin­da­co di Gar­da e asses­sore provin­ciale, «sarebbe aus­pi­ca­bile che l’Ulss 22 trovasse la forza eco­nom­i­ca per un servizio indis­pens­abile al ter­ri­to­rio. Come comune noi potrem­mo anche met­tere a dis­po­sizione un locale in fian­co ai poliambu­la­tori del­la palazz­i­na servizi». Del­lo stes­so avvi­so anche il sin­da­co di Bar­dolino, Pietro Meschi: «Il servizio è nec­es­sario d indis­pens­abile e abbi­amo anche la sede di dis­tret­to per atti­var­lo». Luca Sebas­tiano, vice sin­da­co e asses­sore provin­ciale, ma anche medico di base di Lazise, con­fer­ma: «Sono favorev­ole a scelte mirate alla cen­tral­ità del lago. Bar­dolino e Lazise, per­al­tro non han­no un ospedale vici­no, men­tre Castel­n­uo­vo e Mal­ce­sine, oltre alle guardie mediche han­no anche gli ospedali».