Interessanti anticipazioni sul volume durante Quaresimalia. Il volume sarà presentato sabato al Vinitaly

Guida all’extravergine

06/04/2006 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Gerardo Musuraca

«Una rasseg­na dell’olio e dell’oliva in grande stile, con extravergi­ni di qual­ità, impor­tan­ti antic­i­pazioni di carat­tere nazionale e curiosità che han­no desta­to l’interesse di tut­ti». Con queste parole Ange­lo Peretti, fidu­cia­rio di Slow Food per il Vene­to e il Trenti­no Alto Adi­ge, ha com­men­ta­to la due giorni ded­i­ca­ta alle olive ed all’olio, svoltasi nel­la fine set­ti­mana scor­sa a Tor­ri. Par­ti­ta saba­to forse un po’ in sor­di­na per il tem­po non clemente, Quares­i­malia ha recu­per­a­to ed ha avu­to il suo momen­to clou domeni­ca quan­do la piaz­za del por­to, le vie del cen­tro stori­co e il castel­lo scaligero sono sta­ti pre­si d’assalto dal­la gente. Ad atti­rare l’attenzione è sta­ta soprat­tut­to la mostra- mer­ca­to dell’olio e dell’oliva, che ha vis­to la pre­sen­za di banchet­ti, in piaz­za del por­to, in rap­p­re­sen­tan­za di 25 pro­dut­tori di olio prove­ni­en­ti da varie province del Vene­to, Lom­bar­dia e Trenti­no. Al castel­lo invece sono state pro­poste una mostra sull’editoria bena­cense, una degus­tazione gui­da­ta di oltre 100 vini dell’area garde­sana e una riven­di­ta di altri lacus­tri: oltre all’olio e alla pas­ta di olive, pesce di lago sott’olio e affu­mi­ca­to, con­fet­ture bio­logiche locali, cioc­co­lati arti­gianali del Gar­da, for­mag­gi di mal­ga, pane alle mele del Trenti­no, miele di mon­tagna. Insom­ma, Tor­ri nel week end ha ospi­ta­to «la più grande mostra-mer­ca­to sull’olio fino­ra mai real­iz­za­ta sul Gar­da», ha com­men­ta­to l’assessore alle man­i­fes­tazioni Tiziana Bonet­ti. «Il mer­i­to», ha pros­e­gui­to, «è cer­ta­mente del­la qual­ità dei prodot­ti pro­posti alla mostra-mer­ca­to ma pure del numero di espos­i­tori e pro­dut­tori. Mai una rasseg­na era rius­ci­ta a met­tere insieme 25 diver­si pro­dut­tori, di cui quat­tro sono donne». Peretti ha cura­to per­sonal­mente sia la parte rel­a­ti­va agli assag­gi di ben 100 vini, in col­lab­o­razione con l’Associazione Vig­naioli del Gar­da, che la sezione ded­i­ca­ta alla agli oli. In antepri­ma nazionale a Tor­ri il fidu­cia­rio di Slow Food ha pro­pos­to la gui­da agli extravergi­ni 2006, che sarà pre­sen­ta­ta uffi­cial­mente saba­to in Fiera, al . Ed ecco alcune delle notizie carpite in antepri­ma. «Nel­la gui­da nazionale Extravergi­ni 2006 che pre­sen­ter­e­mo saba­to in Fiera», ha riv­e­la­to Peretti, «il Vene­to la fa da padrone con ben 44 aziende. Una tra queste, la Bioaz­zur­ra di Mez­zane, è rius­ci­ta ad aggiu­di­car­si le 3 olive, un riconosci­men­to di asso­lu­to val­ore e pres­ti­gio a liv­el­lo ital­iano». Due ulte­ri­ori curiosità riguardano ques­ta azien­da gui­da­ta da Osvual­do Del Fab­bro. La pri­ma è che Del Fab­bro è lega­to a Tor­ri dal pun­to di vista famil­iare, quin­di anche il paese è rap­p­re­sen­ta­to in questo pres­ti­gioso riconosci­men­to. La sec­on­da invece è che l’olio che ha ottenu­to le tre olive deri­va dal­la colti­vazione Grig­nano, una vari­età di olive che il man­uale di agrono­mia con­siglia di estir­pare per­ché di scarsa qual­ità. Davvero un para­dos­so, vis­to il risul­ta­to. «E questo», han­no con­fer­ma­to gli orga­niz­za­tori, «deve fare riflet­tere, dato che gli oli del Gar­da sono invece, per la mag­gior parte, ottenu­ti gra­zie alla monocul­ti­var Casali­va, oli­va di asso­lu­to pre­gio». A tenere alta la bandiera di Tor­ri nel­la gui­da agli Extravergi­ni 2006 ci ha comunque pen­sato Pao­lo Bonomel­li, dell’azienda agri­co­la Ca’ Rainene, che ha ottenu­to anche quest’anno un riconosci­men­to sul vade­me­cum per antono­ma­sia in mate­ria. Vedremo nel week end se, anche nel­la sezione del Vini­taly ded­i­ca­ta all’olio, la pres­ti­giosa dit­ta di Tor­ri saprà con­quis­tar­si un pos­to al sole. Un ulti­mo com­men­to è infine arriva­to dal­la dot­tores­sa Sil­via Barat­ta, tito­lare del­la soci­età Gheusis di Tre­vi­so, che ha cura­to l’intera rasseg­na per con­to del comune di Tor­ri. «Quares­i­malia», ha reso noto la pro­fes­sion­ista, «è sta­ta segui­ta da tes­tate di liv­el­lo nazionale ed inter­nazionale. Da Rai Due a Canale Cinque, dall’americana Dis­cov­ery Chan­nel a Rai Tre Trenti­no, fino a varie altre tes­tate di set­tore, tut­ti han­no con­ces­so spazio o manda­to in onda servizi. Molte per­sone han­no potu­to degustare le oppor­tu­nità a base di olio extravergine che saran­no offerte fin dopo Pasqua da nove locali spar­si sul ter­ri­to­rio». «Un suc­ces­so», ha ripreso Tiziana Bonet­ti, «che già ha con­sacra­to Tor­ri come cap­i­tale dell’olio e dell’oliva».

Parole chiave: -