Sport, musica e stand gastronomici: al torneo partecipano 140 squadre di tutta Italia

Havana volley, via alla sfida

02/07/2005 in Attualità
Di Luca Delpozzo
B. B.

«Un grande even­to, emozio­nante per il numero di squadre di pallavo­lo che arrivano qui da tut­ta l’Italia e per l’atmosfera fes­tosa che si res­pi­ra un po’ in tut­to il paese e soprat­tut­to nei campi sportivi, dove i ragazzi si fer­mano anche a dormire, mon­tan­do le loro tende, ascoltan­do musi­ca e strin­gen­do nuove ami­cizie». Così Gio­van­ni Pachera, asses­sore al bilan­cio, annun­cia il quin­to Havana vol­ley-tor­neo cit­tà di Capri­no Veronese. Si svol­gerà tra oggi e domani ai campi di green vol­ley quat­tro per quat­tro, pre­dis­posti all’interno degli impianti sportivi: si gio­ca quat­tro con­tro quat­tro, in squadre miste for­mate da due uomi­ni e due donne. «Si trat­ta di un tor­neo mis­to di pallavo­lo su erba, che si dis­pu­ta su un cam­po 8 per 7 del cir­cuito Green provin­ciale, cui parte­ci­pano atleti di caratu­ra nazionale», spie­ga Loret­ta Zaninel­li, pres­i­dente del­la pro loco. «Il tor­neo è aper­to a gio­ca­tori di tutte le cat­e­gorie ed è nato qua­si per caso da un’idea di Nico­la Biasi e di Mir­co Gas­pari, di Capri­no, e di Nico­la Maz­zonel­li di Vil­lafran­ca». «Per l’occasione», con­tin­ua Biasi, «avre­mo oltre 140 squadre ital­iane, si alle­sti­ran­no 23 campi da gio­co e si ter­ran­no oltre quat­tro­cen­to par­tite in due giorni». La fes­ta non è solo un’occasione sporti­va, è qual­cosa di più: «Ci sti­amo lavo­ran­do da mesi», dicec Zaninel­li. «Siamo rius­ci­ti ad avere anche moltissi­mi e for­ni­tis­si­mi stand gas­tro­nomi­ci, dove sarà pos­si­bile assag­gia­re spe­cial­ità e vini locali». Ques­ta sera non mancherà nep­pure la musi­ca: alle 20 si esi­bi­ran­no i Macho-Koala in con­cer­to e alle 22 ci sarà la dis­co-music a cura del dj Mat­te», spie­ga Biasi: «Chi vor­rà potrà campeg­gia­re gra­tuita­mente all’interno degli impianti, che sono attrez­za­ti con bag­ni, spoglia­toi e doc­ce. Il gran numero delle squadre iscritte ci fa capire che anche nelle pas­sate edi­zioni abbi­amo lavo­ra­to bene e che la gente si è diver­ti­ta, gra­zie anche all’aiuto del­la pro loco, al sosteg­no del Comune e di alcu­ni spon­sor locali».

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti