Il campionato dei velisti non vedenti Il successo alla coppia Zonca-Sosio

Homerus vince sul lago di Como

Di Luca Delpozzo
Lago di Garda

Si è con­clu­so a Dervio (sul lago di Como) il sec­on­do cam­pi­ona­to inter­nazionale Home­rus (ris­er­va­to ai velisti non veden­ti), dis­pu­ta­to nelle gior­nate tra lunedì e mer­coledì. Le regate sono state orga­niz­zate dal­la lega navale ital­iana, in col­lab­o­razione con l’associazione Home­rus che ha sede a Bogli­a­co. La clas­si­fi­ca finale ha vis­to impor­si la cop­pia ital­iana for­ma­ta da Zon­ca — Sosio. A seguire gli altri equipag­gi: sec­on­di Borg e Oka (Giap­pone), terzi Gam­ba e Tolaro, quar­ti Thom­son e Scott (Aus­tralia), quin­ti Alborghet­ti e Chi­ap­pel­lo. La suc­ces­sione delle gare prevede­va un Round Robin con dieci regate lunedì e mart­edì. Semi­fi­nali e finali si sono svolte ieri, con pre­mi­azione al Por­to San­ta Cecil­ia di Dervio. Il cam­pi­ona­to for­mu­la Home­rus è sta­to inven­ta­to in Italia e sta trovan­do dif­fu­sione anche all’estero. In bar­ca sono sal­i­ti equipag­gi com­posti da aus­traliani, giap­pone­si e ital­iani, ospi­ti del­la lega navale ital­iana. L’assistenza tec­ni­ca è sta­ta for­ni­ta da Alessan­dro Gaoso e Alessan­dro Patu­cel­li. Entram­bi da anni seguono i non veden­ti che prat­i­cano lo sport del­la vela.