I vigili: «Più attenti i gestori dei locali»

I bicchieri di plastica soppiantano i calici

09/08/2005 in Attualità
Di Luca Delpozzo
(s.j.)

Sono cosci­en­ti di essere nell’occhio del ciclone ma rifi­u­tano l’etichetta di cat­tivi. «Fac­ciamo solo il nos­tro lavoro nel­la maniera più pre­cisa pos­si­bile», sosten­gono nel chiu­so del loro uffi­cio Fer­di­nan­do Pez­zo e Giuseppe Prim, respon­s­abili del­la polizia munic­i­pale del cen­tro lacus­tre. «Fino a poco tem­po fa c’era un totale abban­dono nel cam­po del­la som­min­is­trazione al pub­bli­co di ali­men­ti e bevande: ora con ques­ta ordi­nan­za abbi­amo gli ele­men­ti per pot­er inter­venire e costrin­gere gli eser­centi a far rispettare le regole. Ovvio è dif­fi­cile risol­vere il prob­le­ma alla radice ma se non altro adesso all’interno dei locali sono aff­is­si i cartel­li che invi­tano gli avven­tori a rispettare le norme e non uscire dall’esercizio pub­bli­co con i bic­chieri di vetro, spes­so poi abban­do­nati sul­la stra­da». Respon­s­abile di even­tu­ali trasgres­sioni riman­gono comunque i tito­lari dei bar puni­bili con una mul­ta che varia dai 25 ai 500 euro. «La situ­azione dopo un pri­mo momen­to di sban­da­men­to si è ass­es­ta­ta. Gli stes­si gestori ten­dono a con­trol­lare mag­gior­mente i loro cli­en­ti oltre ad servire le bevande in bic­chieri di plas­ti­ca. In questo modo si evi­ta anche di trovare vetri rot­ti per ter­ra. Non pen­so sia un caso se ulti­ma­mente non sono state com­mi­nate multe in tal sen­so», riprende Prim. Fioc­cano invece le con­travven­zioni nel cam­po del codice del­la stra­da. «In effet­ti in questo set­tore siamo molto intran­si­gen­ti, a qual­si­asi ora del giorno», inter­viene Fer­di­nan­do Pez­zo. «Con­trol­liamo il ter­ri­to­rio fino alle 5 di mat­ti­na e non impor­ta se uno parcheg­gia in sos­ta vieta­ta durante il giorno o in piena notte». L’accusa è di di multe assurde in luoghi che non osta­colano la cir­co­lazione dei mezzi e per­sone. «Il codice del­la stra­da non prevede l’arbitrarietà ma solo il rispet­to delle regole» .