In bilancio quasi 2 miliardi per il centro sportivo nell'ex cava della Pirossina

I consiglieri si aumentano il gettone

Di Luca Delpozzo
Elia Botturi

Sono sta­ti numerosi i provved­i­men­ti pre­si dal con­siglio comu­nale di giovedì sera. L’asses­sore Sereni ha pre­sen­ta­to uno schema di bilan­cio per il 2001, anche se il con­to pre­vi­sion­ale sarà dis­cus­so e vota­to nel­la prossi­ma riu­nione: fra le opere di mag­gior rilie­vo che l’am­min­is­trazione ha inten­zione di real­iz­zare, il cen­tro polisporti­vo alla Pirossi­na (1,9 miliardi).Seguono la ristrut­turazione di Palaz­zo Mengh­i­ni (1,2 mil­iar­di), un nuo­vo archiv­io, l’ac­quis­to del­l’area ex Bersaglio, la real­iz­zazione di una medi­ate­ca, l’au­di­to­ri­um per il Liceo, la costruzione di due palestre a Goz­zoli­na e Belvedere, un cen­tro sporti­vo ai Cinque con­ti­nen­ti, il sec­on­do stral­cio del­la piaz­zo­la di sos­ta per le cor­riere, nuove aree vedi e una mas­s­ic­cia manuten­zione stradale, per un totale di oltre 12 miliardi.In segui­to l’assem­blea ha dato il via lib­era alla quin­ta far­ma­cia, che sarà local­iz­za­ta tra la ex Goitese e la provin­ciale per Carpenedo­lo, nel quartiere Musicisti. L’asses­sore Biag­gi ha reso noto che l’an­no prossi­mo si svol­gerà il con­cor­so per asseg­nare la quar­ta licen­za a Goz­zoli­na, dove attual­mente è aper­to un dis­pen­sario di medicinali.Per quan­to riguar­da l’area Desen­zani, è sta­ta approva­ta la con­ven­zione con la coop­er­a­ti­va sociale Ten­da Verde per la real­iz­zazione delle opere ver­di, in vista del­l’aper­tu­ra al pub­bli­co del­l’ampia super­fi­cie che affi­an­ca par­co Pastore.Il con­siglio ha deciso di aumentare l’en­tità del get­tone di pre­sen­za alle sedute per i con­siglieri, por­tan­do­lo da 43 mila lire lorde a 140 mila lire per ogni riu­nione del civi­co cons­es­so. Ril­e­van­ti anche i provved­i­men­ti in mate­ria urban­is­ti­ca, illus­trati in aula dal­l’asses­sore Azzoni. In pri­mo luo­go si è approva­to il piano per l’arredo urbano, a tutela del pat­ri­mo­nio edilizio del cen­tro stori­co riguar­do le manuten­zioni stra­or­di­nar­ie, le ristrut­turazioni e le demolizioni. Poi si è recepi­ta la cat­a­logazione delle cor­ti rurali cas­tiglione­si, con una con­seguente vari­ante al Piano rego­la­tore che fis­sa norme pre­cise per l’in­ter­ven­to su questi edi­fi­ci quan­do non siano des­ti­nati ad uso agri­co­lo. Su questo pun­to il capogrup­po di’Castiglione Domani’, Gian­car­lo Mat­ti­oli, ha sol­lecita­to il sin­da­co ad agire affinché la pro­pri­età pro­ce­da al recu­pero del casci­nale San­tis­si­mo, vici­no a Goz­zoli­na, da anni abban­do­na­to e sul­la via del crol­lo. Infine due lot­tiz­zazioni res­i­den­ziali: una in via Pisacane per 22.400 metri cubi pari a 224 poten­ziali abi­tan­ti, ed una in via Casi­no Pernes­tano per 22.250 metri cubi e 223 nuove unità.I con­siglieri han­no inoltre recepi­to all’u­na­nim­ità le mod­i­fiche allo statu­to del­l’as­so­ci­azione Colline Moreniche, illus­trate dal­l’asses­sore Giuseppe Bertoli, iner­en­ti l’assem­blea del sodal­izio turistico.