I giochi di una volta: “Dai che zughen”

07/05/2014 in Attualità
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Colà. Ritor­nano i giochi di una vol­ta, domeni­ca 11 mag­gio con inizio alle 14,30, a Colà, pres­so gli impianti sportivi di local­ità Madon­na del­la Neve.

La fes­ta ha lo scopo di favorire l’ag­gregazione e l’in­te­grazione tra le vec­chie e nuove famiglie del paese, trascor­ren­do insieme un pomerig­gio in alle­gria, all’aria aper­ta, intorno a sem­pli­ci ma coin­vol­gen­ti giochi di una vol­ta, alcu­ni cadu­ti in dis­u­so.

Colà è il ter­ri­to­rio di Lazise che si è mag­gior­mente inur­ba­to res­i­den­zial­mente — spi­ga il pres­i­dente del­l’ Clau­dio Zeni — e dove sono giun­ti anche nuovi nuclei famil­iari. Vi sono poi diverse famiglie straniere, fra cui una nutri­ta comu­nità brasil­iana. Ecco per­ché con ques­ta inizia­ti­va che coin­volge sia i bam­bi­ni che le famiglie- con­clude Zeni — inten­di­amo inte­grare, amal­ga­mare, far stare insieme sia le famiglie orig­i­nar­ie che quelle immi­grate, o nuove. E il gio­co è sicu­ra­mente il mez­zo migliore.”

La gior­na­ta è pro­mossa dalle asso­ci­azioni locali, pri­ma fra tutte l’A.Ge., l’as­so­ci­azione dei gen­i­tori, assieme all’as­so­ci­azione Ami­ci di Gigi, Le Sgal­mare, Ate­na, Avis, Aido, A.C.R. e Ver­ba Volant Scrip­ta Manent.

I pri­mi a par­tire sono i giochi da tavo­lo, suc­ces­si­va­mente la cor­sa a tre gambe ed il tiro alla fune.

Dopo la pausa si riprende con la cor­sa con kan­ga­roo ball a cop­pie, la gara del­l’uo­vo guan­cia a guan­cia, la cor­sa con i sac­chi ed i lan­cio delle uova.

Uno spe­ciale ango­lo è ded­i­ca­to ai più pic­coli con l’an­i­mazione anche cul­tur­ale dei volon­tari di Ver­ba Volant Scrip­ta Manent.

Una grande meren­da finale per tut­ti san­cisce la con­clu­sione del­la gior­na­ta.

Ai  con­cor­ren­ti di ogni gio­co che si sono clas­si­fi­cati nei pri­mi tre posti andrà un sim­pati­co pre­mio.

Le iscrizioni si ricevono in loco a par­tire dalle 13,00 di domeni­ca 11 mag­gio. La parte­ci­pazione è gra­tui­ta.

Ser­gio Baz­er­la

Parole chiave: