Iniziativa domani Una delegazione al primo raduno mondiale

I giovani e la pace: trasferta a Torino

Di Luca Delpozzo
Desenzano del Garda

Ci sarà anche una rap­p­re­sen­tan­za di gio­vani desen­zane­si al pri­mo appun­ta­men­to mon­di­ale «Gio­vani del­la pace: il futuro sei tu», pro­mosso a Tori­no dal Ser­mmig di Ernesto Oliviero. Per favorire e sostenere la parte­ci­pazione al raduno, in pro­gram­ma nel capolu­o­go piemon­tese domani, il Comune di Desen­zano ha mes­so a dis­po­sizione un pull­man per il trasporto dei ragazzi. Sono coin­volti anche diver­si Comu­ni del­la Valte­n­e­si, del­la Valsab­bia e del bas­so Gar­da. A favorire la parte­ci­pazione alla Gior­na­ta mon­di­ale del­la pace è sta­to il con­sigliere comu­nale Bul­gar­i­ni che, con una mozione pre­sen­ta­ta nel­l’ul­ti­mo con­siglio comu­nale del 27 set­tem­bre, ha illus­tra­to l’inizia­ti­va e le ragioni che la ren­dono «deg­na di essere con­di­visa». Ernesto Oliviero, a capo del Ser­mig, è noto per aver trasfor­ma­to l’ex arse­nale mil­itare di Tori­no, este­so su oltre 3 mila metri qua­drati, in un luo­go di accoglien­za, di dial­o­go e di sol­i­da­ri­età. L’asses­sore alla Cul­tura di Desen­zano, Maria Vit­to­ria Papa, ha quin­di sposato la pro­pos­ta del col­le­ga di mag­gio­ran­za, favoren­do attra­ver­so i suoi uffi­ci la mas­si­ma infor­mazione tra la popo­lazione gio­vanile, rite­nen­do che «tra i pri­mi atti di atten­zione e di coin­vol­gi­men­to ver­so i gio­vani vi fos­se la pro­pos­ta di ques­ta espe­rien­za». Ora, affer­ma in una nota l’asses­sore del­la giun­ta Pien­az­za, «la sper­an­za è che dal viag­gio di domani a Tori­no torni­no gio­vani decisi alla con­ti­nu­ità ed alla coeren­za, che inter­pelli­no gli adul­ti, la soci­età, la polit­i­ca, ad esem­pio sul­l’ir­razion­al­ità che deter­mi­na l’asseg­nazione sem­pre cres­cente di risorse nat­u­rali ed eco­nomiche al set­tore degli arma­men­ti, con tut­to ciò che ne con­segue, sot­traen­do cibo, salute, istruzione, vita ai due terzi del­l’u­man­ità». E’ pre­vista una fol­ta parte­ci­pazione nel capolu­o­go tori­nese. Alcu­ni viag­ger­an­no in treno o in auto. Nel­l’in­ten­to del­l’am­min­is­trazione comu­nale c’è il coin­vol­gi­men­to più ampio pos­si­bile di stu­den­ti sul tema del­la pace in questi ulti­mi anni in bil­i­co, tema sul quale i ragazzi sem­bra siano in gran parte d’ac­cor­do. Per infor­mazioni sul viag­gio a Tori­no ci si può riv­ol­gere all’Uf­fi­cio Cul­tura del Comune in via Car­duc­ci (tel.: 030.9994275). In futuro lo stes­so asses­so­ra­to ha in pro­gram­ma altre inizia­tive a favore dei gio­vani del­la cittadina.