Un percorso educativo alla navigazione agonistica per i ragazzi delle squadre zonali di Laser e 4.20. Tre grandi appuntamenti il 4, il 10-11 e il 25 settembre. Sul Benaco sarà vela globale.

I giovani garndi protagonisti alla 61a Centomiglia Velica del lago di Garda con “Grifo Zero 30”

Di Luca Delpozzo

Far vivere ai nos­tri gio­vani velisti il fas­ci­no del­la , la più coin­vol­gente rega­ta del  lago di Gar­da”. Spie­ga così il Pres­i­dente del­la 14° Zona del­la Fed­er­azione Ital­iana del­la vela, l’idea del prog­et­to “Gri­fo Zero 30” per le regate di Gor­la e Cen­tomiglia.  “Da sem­pre queste gare rap­p­re­sen­tano l’im­mag­ine e la pro­mozione del nos­tro sport e del nos­tro ter­ri­to­rio — gli fa eco Loren­zo Riz­zar­di, Pres­i­dente del , Club orga­niz­za­tore del­la Cen­tomiglia — e l’oc­ca­sione dei 30 anni del­la pri­ma vit­to­ria di Gri­fo è sta­ta offer­ta ai ragazzi del­l’As­so­ci­azione tra i Club per la pro­mozione del­la vela. Onor­eran­no ques­ta bar­ca che Bruce Farr real­iz­zò nel 1980 e che è sta­ta por­ta­ta dai gran­di nomi del­la vela, da skip­per come Flavio Scala, Mar­co Holm,  Oscar Tono­li e Mario Celon, ed ora viene affi­da­ta alle promesse delle squadre ago­nis­tiche zon­ali del Laser, 4.20 e del 49Er. La parte­ci­pazione non diven­ta ovvi­a­mente pri­maria rispet­to alla mis­sion del­la squadra, i cui obi­et­tivi restano quel­lo che noi chia­mano il Mas­ter del­la vela ago­nis­ti­ca, il pas­sag­gio dalle barche scuo­la alle cat­e­gorie olimpiche è chissà delle regate oceaniche e del­la Cop­pa Amer­i­ca”.   Accan­to ai gio­vani ci saran­no alcuno vet­erani del­la vela come il diret­tore sporti­vo del­la Zona del Gar­da, il gargnanese , già vinci­tore di due Cen­tomiglia in asso­lu­to, che con Bob Bian­chi­ni sta coor­di­nan­do ques­ta nuo­va avven­tu­ra. Sig­ni­fica­ti­va è la pre­sen­za anche di velisti prove­ni­en­ti dal lago Mag­giore, dal minus­co­lo lago d’Idro,  di altre realtà di tut­ta la Peniso­la.   Il team com­prende Pao­lo Vir­gen­ti, Davide Bian­chi­ni e Fed­er­i­ca Caldera, per quan­to riguar­da le nuove vele e tut­ti tesserati del Cir­co­lo Vela Gargnano, Ste­fano Mon­fre­di­ni (Cv Arco di Tren­to), Francesco Maz­zoleni del Cir­co­lo Vela Eridio di Anfo, Guy Filabozzi del lago di Brac­ciano. Tra i “Senior” ci sono Bob Bian­chi­ni (Cv Toscolano-Mader­no), i ver­bane­si Mat­teo Pon­ti e Fab­rizio Euse­bio (Av Mon­va­lle), Pao­lo Luiset­ti (Cft Cer­ro di Laveno Mombel­lo), Gian Luca Bres­ciani (Fraglia Vela Desen­zano), Max Tchim­il e Francesco Capuc­ci­ni (CV Gargnano). Non man­ca un grup­po Jol­ly per even­tu­ali sos­ti­tuzioni o allena­men­ti con Car­men Par­do (Can­ot­tieri Gar­da), Anto­nio Sica (Av Mon­va­lle), Marzio Parim­bel­li (CV Gargnano), Gia­co­mo Cav­al­li (Cv Gargnano), Davide Bal­lar­i­ni (CV Limone), Loren­zo Toni­ni (VC Cam­pi­one) e Fil­ip­po Tog­ni (Can­ot­tieri Gar­da).   “Gri­fo” e “Far­rner­i­cante” esor­dirono alla Cen­tomiglia di 30 anni fa:; si trat­ta di due maxi 18 pie­di aus­traliani, allun­gati fino a 13 metri e mez­zo, tut­to l’e­quipag­gio al trapezio, un peso che era un ter­zo delle barche fino ad allo­ra in rega­ta. Nel­la sua lun­ga car­ri­era ago­nis­ti­ca “Gri­fo” van­ta 3 suc­ces­si asso­lu­ti con tim­o­nieri che han­no scrit­to la sto­ria del­la vela ital­iana: il veronese Flavio Scala (1981), il toscano Mar­co Holm (1982), in staffet­ta il bres­ciano Oscar Tono­li ed il veronese Mario Celon, atle­ta azzur­ro  in 3 Olimpia­di (1989). “Gri­fo Zero 30” è  una bel­lis­si­ma care­na anco­ra in leg­no lamel­lare, fir­ma­ta da Bruce Farr, costru­i­ta dai cantieri Pezzi­ni di Viareg­gio.       LE ALTRE GARE DI GORLA (4 set­tem­bre) E DELLA CHILDRENWINDCUP (25 set­tem­bre)       La 61a Cen­tomiglia vel­i­ca è in pro­gram­ma sul­l’in­tero perip­lo del lago di Gar­da il 10 e l’11 set­tem­bre (parten­za da Bogli­a­co ore 8 e 30 del mat­ti­no a Toscolano-Mader­no per i mul­ti­scafi), le altre regate come il 45° Tro­feo Ric­car­do Gor­la, la 50 Miglia (domeni­ca 4 set­tem­bre), la 5a Mul­ti­Cen­to-Tro­feo dei pluriscafi, la Cen­to Peo­ple, la gara ris­er­va­ta ai prog­et­ti di vela ter­apia e alle flotte delle Par­alimpia­di, rap­p­re­sen­tano il ric­co pro­gram­ma che il Cir­co­lo Vela Gargnano sta alles­ten­do in col­lab­o­razione con la Pro Loco di Gargnano ed il Con­sorzio del­la Riv­iera dei Limoni e dei Castel­li,  una sig­ni­fica­ti­va con­clu­sione domeni­ca 25 set­tem­bre con la 5° edi­zione del­la “Chil­dren­wind­cup”, ospi­ti i ragazzi del­l’Abe e dei repar­ti di Onco Ema­tolo­gia del­l’Ospedale dei Bam­bi­ni di Bres­cia. Per quel che riguar­da le regate, sia al Gor­la, sia alla Cen­tomiglia, ci sarà una nuo­va boa a Cam­pi­one del Gar­da, gra­zie alla col­lab­o­razione di Cam­pi­one Spa e del Vela Club Cam­pi­one,  pri­ma di appro­dare sul­l’al­to lago a Tor­bole (al ) e Mal­ce­sine (alla Fraglia Vela), i pas­sag­gi del­l’Iso­la del Trimel­one (Yc Acquafres­ca), Desen­zano (CN Diavoli Rossi) e Moni­ga (Nau­ti­club Moni­ga). Un’al­tra novità è rap­p­re­sen­ta­ta dal­la nuo­va pag­i­na di Twit­ter, che è atti­va al seguente ind­i­riz­zo web:http:// twitter.com/Centomiglia”, e nata gra­zie alla col­lab­o­razione con Super­partes Inno­va­tion Cam­pus di Bres­cia. La diret­ta Tv del­la Cen­tomiglia sarà affi­da­ta ai vari por­tali web (www.Centomiglia.it) e alle emit­ten­ti Tv: Tele­tut­to, Bres­cia Telenord,  TT Bres­cia News. I partnes e col­lab­o­ra­tori del­la 61a Cen­tomiglia sono: Cam­pi­one del Gar­da, Mari­na Yacht­ing,  Zero 30,  Isomet, Team Katusha, Mari­na di Bogli­a­co 2000, Numer­i­ca Pub­blic­ità, Azien­da Redael­li de Zinis, Grooves-Media Enter­taine­ment, Il sole mio ener­gy point, Gabo Verde Time, Vini Sco­lari, Rosso Veloce. Part­ners sociali sono , Seg­re­tari­a­to Sociale Rai, Hyak Onlus.