La banda suonerà anche il pianoforte

I giovani in sala Radetzky

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Giuditta Bolognesi

Domeni­ca, alle 17, nel­la Sala Radet­zky del­la caser­ma di Por­ta Verona gli allievi del­la ban­da musi­cale cit­tad­i­na eseguiran­no il sag­gio finale: il con­cer­to sarà ese­gui­to dagli allievi dei cor­si pro­pe­deu­ti­co e stru­men­tale, dai com­po­nen­ti del­la ban­da gio­vanile e di quel­la cit­tad­i­na e per la pri­ma vol­ta a Peschiera si potrà assis­tere all’esecuzione del bra­no per pianoforte e ban­da «Il degli ani­mali» di Saint-Saens. «Dal­lo scor­so anno», spie­ga Ric­car­do Bisog­no, del diret­ti­vo del­la ban­da, «abbi­amo volu­to intro­durre il cor­so di pianoforte, uno stru­men­to cer­ta­mente non ban­dis­ti­co ma che con­sente, anche ai musicisti di una ban­da, di allargare la pro­pria espe­rien­za e rin­no­vare il reper­to­rio». «Un’iniziativa che è sta­ta apprez­za­ta e che ci ha fat­to decidere di con­tin­uare su ques­ta stra­da; per l’anno prossi­mo, infat­ti, che inizierà il 4 otto­bre con aper­tu­ra delle iscrizioni dall’1 set­tem­bre, i cor­si stru­men­tali pre­vder­an­no, oltre a pianoforte, tastiere e bat­te­ria, anche vio­li­no e chi­tar­ra elet­tri­ca che affi­ancherà quel­la acus­ti­ca». Dopo il sag­gio, l’attività didat­ti­ca pros­eguirà per una parte dell’estate. «Per il pri­mo anno parteciper­e­mo ai delle tre par­roc­chie di Peschiera e di quel­la di Cav­al­caselle. Effettuer­e­mo un cor­so di solfeg­gio rit­mi­co, che diver­sa­mente da quel­lo clas­si­co coin­volge mag­gior­mente i bam­bi­ni. In questo modo spe­ri­amo di far diver­tire i ragazzi», con­clude Bisog­no, «facen­doli avvic­inare al mon­do delle note e del­la ban­da cittadina».

Parole chiave: