Sono Roberto Bertini (Protagonst) e Mattia Pagani (Dolphin 81

I nuovi campioni Tricolori 2009

21/06/2009 in Sport
A Salò
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Ulti­ma gior­na­ta sen­za gare al Tri­col­ore 2009 di Dol­phin e Pro­tag­o­nist e i due titoli che van­no agli skip­per desen­zane­si Rober­to Berti­ni (Pro­tag­o­nist) e Mat­tia Pagani (Dol­phin), il tut­to dopo 4 regate e nes­suno scar­to del peg­gior risul­ta­to. Anche oggi il ven­to ha volu­to recitare un ruo­lo di pri­mo piano. Il fronte nuo­voloso non ha per­me­s­so ai ven­ti tradizion­ali del Gar­da di offrire una con­dizione anche min­i­male per pot­er cor­rere quel­la 5a manch­es che avrebbe per­me­s­so la pos­si­bil­ità di uno scarto.Il neo tri­col­ore dei Pro­tag­o­nist è così anda­to a Rober­to Berti­ni del­la Fraglia di Desen­zano che pur cam­bian­do scafo si è ricon­fer­ma­to il migliore di ques­ta flot­ta che pre­sen­ta­va al via 30 unità. Berti­ni alla bar­ra di “L’Om­bra del ven­to” si è mes­so in scia Gian­ni Boven­ti lo skip­per del­la Can­ot­tieri Gar­da che con­duce­va “Te Bam­bo”,  ter­zo è fini­to Mar­tin Rein­t­jes di “Caipirinia”, altro tim­o­niere del­la Fraglia Desen­zano, quar­to Alber­to Bon­at­ti, con “Mis­ter Max”, sem­pre del­la Can­ot­tieri Gar­da, quin­to il gargnanese Car­lo Fra­cas­soli, con “El Moro” che con due pri­mi ed un ter­zo pos­to non ha avu­to la pos­si­bil­ità di elim­inare un ritiro pati­to nel­la 4a gara.Nella pat­tuglia dei Dol­phin sono sem­pre i “bas­saioli” di Desen­zano a vin­cere con Mat­tia Pagani, alfiere del­la Diell­effe, che bat­te tre gran­di skip­per del­la Fraglia di Desen­zano, Nico­la Borzani, sec­on­do, il gio­vane Mat­tia Polet­ti­ni, ter­zo a pari pun­ti, e Bruno Fez­zar­di, quar­to, anche lui vit­ti­ma del­l’assen­za del­lo scar­to con due pri­mi, un quar­to, un undices­i­mo che pesa sul­la sua clas­si­fi­ca. Quin­to tro­vi­amo il salo­di­ano Cesare Onofri che ha affida­to la sua “Felice 3” al neo cam­pi­one mon­di­ale di vela per non veden­ti (nel ruo­lo di accom­pa­g­na­tore) e neo tri­col­ore con l’As­so 99, il gargnanese Pier­lui­gi Omboni. Notev­ole il lavoro del­la macchi­na orga­niz­za­ti­va del­la Can­ot­tieri Gar­da, coor­di­na­ta da Ivan Carè. Pec­ca­to che il ven­to abbia fat­to le bizze, per­chè questo doppio “Tri­col­ore” pre­sen­ta­va due flotte agguer­rite con skip­per e prodieri tito­latis­si­mi. E’ un esper­i­men­to, quel­lo del­l’ac­cor­pare più flotte, che va, in ogni caso, ripro­pos­to e alla Can­ot­tieri Gar­da di Salò il pres­i­dente Gior­gio Bol­la ha già dato appun­ta­men­to per il 2010.

Parole chiave:

Commenti

commenti