Numerose le manifestazioni che prevedono l’arrivo della Befana e l’accensione dei falò. A Malcesine oggi il «trisac». Riconoscimenti a Pastrengo e Castelnuovo, la tradizionale sacra rappresentazione a Rivoli

I presepi si premiano in famiglia e vivono nel forte

Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo
(s.j.)

Riv­o­li. L’an­ti­ca Betlemme, la capan­na con la nasci­ta del bam­bi­no, i pas­tori e molto altro anco­ra nel­la cor­nice del forte. Nel giorno del­l’, come tradizione da molti anni, sarà rap­p­re­sen­ta­to nel­la bat­te­ria bas­sa del­l’ed­i­fi­cio mil­itare il vivente a cura delle comu­nità di Canale e di Riv­o­li. A par­tire dalle 16.30 si potrà assis­tere a una rap­p­re­sen­tazione sacra con la parte­ci­pazione di una cinquan­ti­na di pro­tag­o­nisti di tutte le età, accom­pa­g­nati da vari ani­mali da cor­tile e d’al­l­e­va­men­to, dai vec­chi stru­men­ti uti­liz­za­ti nei mestieri di un tem­po e dalle melodie natal­izie can­tate dal­la corale di San Gio­van­ni Bat­tista di Riv­o­li. «È uno spet­ta­co­lo che va segui­to con atten­zione», spie­ga Ornel­la Cam­pag­nari, una delle orga­niz­za­tri­ci del pre­sepe vivente. «Ver­ran­no pro­posti momen­ti can­tati e recitati, con testi e dialoghi trat­ti dalle sacre scrit­ture che ricor­dano i vari momen­ti del­la nativ­ità, dal­l’an­nun­ci­azione del­l’an­ge­lo Gabriele a Maria fino al sog­no di Giuseppe, alla parten­za per Betlemme e all’ar­ri­vo del momen­to del par­to nel­la grot­ta. Tra i per­son­ag­gi non mancher­an­no nat­u­ral­mente i Re Magi, giun­ti da lon­tano per portare i loro doni al bam­bi­no, e numerose fig­ure impeg­nate nelle più dis­parate attiv­ità: ci saran­no il fab­bro che lavo­ra il fer­ro con la for­gia, il cal­zo­laio, le donne con il tor­co­lo oppure che lavo­ra­no la cre­ta, e insieme a loro sarà ricre­a­ta una sug­ges­ti­va cor­nice fat­ta anche di tut­ti quei pic­coli stru­men­ti da lavoro che ormai nes­suno ai giorni nos­tri usa più». Il grup­po di volon­tari di Canale e di Riv­o­li orga­niz­zano il pre­sepe vivente al forte da sette anni: «La nos­tra avven­tu­ra è par­ti­ta nel 1992, anno in cui un pri­mo grup­po di per­sone ha pen­sato e rap­p­re­sen­ta­to in local­ità di Canale il pri­mo pre­sepe vivente. Poi, dopo qualche anno di pausa, l’inizia­ti­va è sta­ta ripro­pos­ta a par­tire dal 1997 al forte, sim­bo­lo di tut­ta la comu­nità riv­o­lese, arric­chen­dosi sem­pre più di nuove idee e pro­poste». (c.m.) Castel­n­uo­vo. A Castel­n­uo­vo la Befana arriverà in piaz­za Lib­ertà alle 14.30 e poi per­cor­rerà le vie del paese accom­pa­g­na­ta da can­ti e dal­la tradizionale dis­tribuzione di dol­ci e vin brulé; alle 17 vi sarà il falò cui seguirà, a cura del­la Pro loco, la pre­mi­azione del con­cor­so pre­sepi. A Cav­al­caselle l’ap­pun­ta­men­to è per le 14.30 al pre­se­pio allesti­to dal grup­po che offrirà vin brulé, cioc­co­la­ta e pan­doro; a San­drà, infine, nel­la chiesa par­roc­chiale vi sarà, alle 15 la cel­e­brazione con benedi­zione dei bam­bi­ni cui farà segui­to la pre­mi­azione del con­cor­so «Pre­sepe in famiglia» orga­niz­za­to dal grup­po sporti­vo. Sem­pre a San­drà, alle 21 al teatro comu­nale Mar­tinel­li, con­cer­to gospel con il com­p­lesso vocale a tre voci «Blue sis­ters and rev­e­la­tion». (g.b.) Peschiera. L’As­so­ci­azione La Nos­tra Casa orga­niz­za per domani il gran falò del­la Befana: l’ap­pun­ta­men­to, patro­ci­na­to dal Comune, è per le ore 18 in local­ità Palaz­zo di San Benedet­to. (g.b). Bar­dolino. Dopo San Nicolò, san­ta Lucia e Bab­bo Natale toc­ca alla Befana e ai re Magi chi­ud­ere le man­i­fes­tazioni pro­mosse dal grup­po «Per voi gio­vani». Domani alle 18 i Re Magi (Ser­gio Cristi­ni, Attilio Marzari e Nel­lo Rossi) par­ti­ran­no dal­la Barches­sa Ram­bal­di per rag­giun­gere il bru­jel allesti­to a Pun­ta Cor­ni­cel­lo dove Romano Brus­co, con­sigliere del­e­ga­to alla cul­tura, reciterà alcune poe­sie ded­i­cate alla tradizione locale e trat­te dal suo libro «El me mon­do» pri­ma del­la com­parsa del­la befana, Tina «Bor­to­le­ta» Gel­met­ti. Alle 21 al teatro Coral­lo l’atteso «Bor­to­le­to show», spet­ta­co­lo allesti­to da Gior­gio Avanzi­ni. (s.j.) Mal­ce­sine. Oggi fes­ta del porsel e pri­mo tor­neo di trisac nel pala­ten­da di piaz­za Statu­to orga­niz­za­ti dal­la com­pag­nia «Car­bon­era» con il patro­ci­no di Mal­ce­sine Più e del con­sorzio olivo­coltori. Alle 21 nel­la chiesa par­roc­chiale di Cas­sone con­cer­to dell’Epifania con il coro San­ta Cecil­ia di Piaz­zo­la sul Brenta e il grup­po stru­men­tale Otto­ni­amo di Ponte Arche. Pas­tren­go. Si ter­rà domani pomerig­gio alle ore 15 la pre­mi­azione del 21° con­cor­so «Il pre­se­pio in famiglia» nel­la tradizione e nel­lo spir­i­to di San Francesco, orga­niz­za­to dal­la Pro loco di Pas­tren­go. Un con­cor­so ris­er­va­to agli abi­tan­ti del paese e che ha vis­to la parte­ci­pazione di oltre 30 opere, vision­ate e fotografate dal­la giuria e sud­di­vise in cat­e­gorie a sec­on­da del­la real­iz­zazione. «Quest’an­no, vista la vari­età delle opere, la cura e la capac­ità inno­v­a­ti­va e cre­ati­va degli autori, abbi­amo deciso di inserire, oltre a quelle con­suete (interni, esterni, orig­i­nali), altre cat­e­gorie per seg­nalare pre­sepi davvero sug­ges­tivi», spie­ga il pres­i­dente del­la Pro loco, Albi­no Monuni. Il pro­gram­ma del­la cer­i­mo­nia, che si ter­rà alla chiesa par­roc­chiale, prevede can­ti natal­izi e melodie clas­siche, il con­fer­i­men­to degli attes­ta­ti ed encomio ai vinci­tori, la proiezione delle dia­pos­i­tive dei pre­sepi in gara, dis­cor­si di cir­costan­za e un pic­co­lo rin­fres­co offer­to dal Cir­co­lo «Laghisol».

Parole chiave: - -