Una rassegna

I presepiconquistanoil forteWohlgemuth

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
D.C.

Un mes­sag­gio di pace in un luo­go costru­ito per la guer­ra. Nell’imminenza dell’Avvento, l’associazione «Ami­ci del forte Wohlge­muth» di Riv­o­li, ha invi­a­to una let­tera a tut­ti i collezion­isti e pos­ses­sori di pre­sepi per annun­cia­re che dal 7 dicem­bre al 6 gen­naio si ter­rà nell’antico forte aus­tri­a­co una mostra di pre­sepi. La sca­den­za per aderire è fis­sa­ta per domani (tel. 045–7281169 o 338–9741317). I pre­sepi dovran­no essere con­seg­nati dal 9 al 23 novem­bre. L’inaugurazione del­la mostra avver­rà domeni­ca 7 dicem­bre, vig­ilia del­la fes­ta dell’Immacolata.La dinam­i­ca asso­ci­azione che gestisce il forte ha annun­ci­a­to anche un vivente che alli­eterà le fes­tiv­ità natal­izie. L’antica strut­tura mil­itare venne edi­fi­ca­ta fra il 1850 e il 1851 sul monte Castel­lo, a poco più di 200 metri d’altezza. Il suo nome, Wohlge­muth, ricor­da un gen­erale aus­tri­a­co che si dis­tinse nel­la guer­ra del 1848. Notev­ole anche il museo del­la pri­ma guer­ra mon­di­ale ded­i­ca­to a Wal­ter Rama.«Il forte di Riv­o­li non fu coin­volto nel­la guer­ra del 1915–1918», spie­ga il pres­i­dente dell’associazione Mario Zanet­ti, «per­ché il con­fine ita­lo-aus­tri­a­co si trova­va a Borghet­to d’Adige e fu var­ca­to il 24 mag­gio 1915, la stes­sa data che ha ispi­ra­to la cele­bre can­zone dei nos­tri fanti».Il forte Wohlge­muth è sta­to dato in con­ces­sione dal Comune di Riv­o­li all’associazione onlus che se ne prende cura con mol­ta dedi­zione. E’ aper­to il pomerig­gio delle domeniche e dei fes­tivi.

Parole chiave: