Tra un mese si appalteranno i lavori di via Vittorio Veneto

I primi metri di circonvallazione

21/08/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Gianluca Marcolini

E’ una vera e pro­pria riv­o­luzione quel­la che sta per abbat­ter­si sul­la di Varig­nano: entro qualche mese, a par­tire dal­l’in­gres­so “sud” del paese e fino ai con­fi­ni con l’abi­ta­to di Vigne, cam­bierà rad­i­cal­mente l’in­tero sis­tema viario del­la frazione arcense. L’am­min­is­trazione comu­nale, infat­ti, è in procin­to di dare il via ad alcu­ni inter­ven­ti di risis­temazione dei vari fon­di stradali ad incom­in­cia­re da quel­lo di via Vit­to­rio Vene­to che ver­rà oppor­tu­na­mente allarga­to e rettificato.Il prog­et­to di rifaci­men­to del­la stra­da che dal­la provin­ciale delle Gra­zie sale fin den­tro Varig­nano, e pros­egue poi per Padaro, è giun­to ora­mai alla sua fase con­clu­si­va. Tra cir­ca un mese (dopo il clas­si­co peri­o­do obbli­ga­to d’e­s­po­sizione al pub­bli­co pres­so l’uf­fi­cio tec­ni­co del comune) l’e­lab­o­ra­to diven­terà a tut­ti gli effet­ti esec­u­ti­vo e potran­no così essere avvi­ate le pro­ce­dure per l’asseg­nazione dei lavori. L’opera, che prevede la real­iz­zazione di un mar­ci­apiede e di una pic­co­la rota­to­ria all’im­boc­co con via delle Gra­zie (all’al­tez­za del capitel­lo del­la Madon­ni­na, che ver­rà arretra­to di qualche metro), costerà com­p­lessi­va­mente un mil­iar­do e mez­zo e sarà defin­i­ti­va­mente com­ple­ta­ta una vol­ta sis­tem­a­ta la stra­da provin­ciale che por­ta alle Gra­zie nel trat­to com­pre­so tra via Frisoni ed il con­ven­to. Un inter­ven­to, questo, dal cos­to di qua­si due mil­iar­di di lire (intera­mente a cari­co del­la Provin­cia) e che dovrebbe par­tire entro la fine del­l’an­no. Ma nel­la nuo­va cir­con­va­l­lazione di Varig­nano, sul­la stra­da per Man­drea e S. Gio­van­ni al Monte, tro­verà pos­to anche una pic­co­la bretel­la con cui si cercherà di ridurre il più pos­si­bile il pas­sag­gio di auto, dirette alle local­ità mon­tane “preferite” dagli arcensi, dal cen­tro del paese. Il nuo­vo tragit­to si svilup­perà attra­ver­so il per­cor­so che viene attual­mente uti­liz­za­to dai camion che fan­no la spo­la tra il cemen­tifi­cio e la cava sopras­tante (des­ti­na­ta alla chiusura). La bretel­li­na s’innesterà, poi, nuo­va­mente sul­la stra­da per Padaro ai pie­di del­la pri­ma erta, imme­di­ata­mente dietro all’ul­ti­ma abitazione del paese. Tra le varie inizia­tive che l’am­min­is­trazione ha in ser­bo per la via­bil­ità di Varig­nano, infine, c’è anche l’as­fal­tatu­ra delle due vie Bres­ciani e Frisoni.

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti