Air Dolomiti archivia il 2000 riconfermando il trend di crescita: 20% in più di voli rispetto all'anno precedente

I ricavi a quota 225 miliardi Entra in esercizio il primo Jet

22/03/2001 in Economia
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
a.mi

archivia il 2000 ricon­fer­man­do il trend di cresci­ta: 20% in più di voli rispet­to all’an­no prece­dente (28.838); cresci­ta del 26% di ore volate; »22% di passeg­geri che han­no super­a­to gli 835 mila nel 2000. Cresce il fat­tura­to (»24%), e rag­giunge i 225 mil­iar­di. Si raf­forza il risul­ta­to oper­a­ti­vo che pas­sa a qua­si 11 mil­iar­di. Aumen­ta anche il numero degli addet­ti del­la Com­pag­nia bres­ciana di trasporto aereo: da 377 a 454 dipen­den­ti. Un trend che in dieci anni non ha conosci­u­to crisi ad eccezione del 1999 seg­na­to dal­la guer­ra del gol­fo. La com­pag­nia del grup­po Leali è pronta ora a pros­eguire sul­la stra­da e raf­forza la flot­ta. E’ già arriva­to il pri­mo dei tre Jet Canadair CRJ-200 da 50 posti ordi­nati alla Bom­bardier. Altri tre arriver­an­no antro il 2003. Le aero­mo­bili sono pas­sate dalle due del 1991 alle 16 di oggi e diven­ter­an­no presto 21. Buone anche le prospet­tive di cresci­ta. Il 2001 si apre con risul­tati più che sod­dis­facen­ti. I voli set­ti­manali con l’es­tate saran­no 600, con qualche novità. Innanz­i­tut­to l’ap­pro­do a Linate, dove il decre­to Bersani ha lib­er­a­to spazi. Lo sca­lo milanese sarà col­le­ga­to con Berli­no, in col­lab­o­razione con Lufthansa, e con Vien­na. Ulti­mi nati i voli da e per Mona­co da Bari e Cagliari e la lin­ea Verona — Vien­na. Già avvi­a­to da qualche giorno il servizio on line: da mar­zo è pos­si­bile acquistare i bigli­et­ti in rete. Cen­tro focale delle rotte inter­nazion­ali res­ta Mona­co, hub Lufthansa, dove Air Dolomi­ti è la terza com­pag­nia pre­sente. In Italia è des­ti­na­to a crescere il ruo­lo di Verona Vil­lafran­ca. Tori­no è baci­no già noto, men­tre la sfi­da è il mer­ca­to di Linate.

Parole chiave: