La regata gardesana per eccellenza, in scena a Bogliaco di Gargnano, si candida a diventare meta non solo per sportivi ed appassionati di vela, ma anche per gourmet e turisti del gusto: sapori e tradizioni del Lago di Garda saranno infatti l’ingrediente “

I sapori del lago di Gardaalla 58° Centomiglia

Di Luca Delpozzo

E’ la man­i­fes­tazione che, tradizional­mente, sig­illa con un inequiv­o­ca­bile toc­co di pres­ti­gio l’estate garde­sana: un grande even­to sporti­vo di carat­tere inter­nazionale, che quest’anno, gra­zie alla sin­er­gia tra il , il Con­sorzio Riv­iera dei Limoni e il Con­sorzio Gar­da Clas­si­co, inau­gu­ra un nuo­vo, appas­sio­n­ante capi­to­lo col­lat­erale ded­i­ca­to al “gus­to” del Lago di Gar­da, che col­le­ga il mon­do del tur­is­mo al Ter­ri­to­rio ed alle eccel­len­ze ali­men­ta­ri ed enoiche del­la Agri­coltura gardesana.Giunta alla 58° edi­zione, la aggiunge quin­di una nuo­va sfac­cettatu­ra al pro­prio già con­sol­ida­to pro­fi­lo, diven­tan­do anche “vet­ri­na” dei sapori del­la riv­iera bres­ciana del lago di Gar­da. Sapori già ben noti al sem­pre più vas­to pub­bli­co dei tur­isti del gus­to stranieri ed ital­iani, che sem­pre più spes­so scel­go­no il Gar­da anche per l’eccellenza dei suoi prodot­ti e del­la sua ris­torazione, e con i quali ora anche “La Cen­tomiglia vel­i­ca” ha scel­to di strin­gere una part­ner­ship strate­gi­ca des­ti­na­ta a carat­ter­iz­zare in pro­fon­dità il cal­en­dario dei “Cen­to Even­ti (o 100e20) pro­gram­ma­to in occa­sione del­la man­i­fes­tazione tra il 29 agos­to e il 6 settembre.Centro nevral­gi­co di ques­ta “Cen­tomiglia con gus­to”, di ques­ta rega­ta da assag­gia­re oltre che da vivere, sarà il Pala Ami­ca Chips allesti­to al por­to nuo­vo di Bogli­a­co, che per tut­ta la dura­ta del­la man­i­fes­tazione si trasformerà in una sor­ta di “istant restau­rant” pro­gram­ma­to per diventare teatro dei sapori del ter­ri­to­rio in occa­sione del­la rega­ta. Qui, una squadra di cuci­na cap­i­tana­ta da Remo Fan­toni, chef tra i più conosciu­ti, sen­si­bili ed apprez­za­ti del panora­ma garde­sano e bres­ciano, con­fezion­erà ogni giorno l’ideale corol­lario di sapori del­la Cen­tomiglia: il menù, sem­pre arti­co­la­to e stuzzi­cante, cam­bierà quo­tid­i­ana­mente, man­te­nen­do come bari­cen­tro impre­scindibile i del Gar­da bres­ciano, dai vini del Gar­da Clas­si­co all’olio extravergine, all’acqua di Val­lio Terme, pas­san­do per gli inim­itabili for­mag­gi di Tremo­sine e del­la Vallesab­bia ed il pesce delle acque bena­cen­si. Una pro­pos­ta il cui fine ulti­mo è senz’altro quel­lo di avvic­inare un pub­bli­co nuo­vo, di “gas­tro­nau­ti”, gio­vani e sportivi, all’affascinante uni­ver­so del­la Cen­tomiglia, gra­zie in par­ti­co­lar modo ad un rap­por­to qual­ità-prez­zo decisa­mente inter­es­sante, stante la final­ità pro­mozionale dell’evento.Non mancherà il “menù del regatante” a prez­zo spe­ciale, e nelle gior­nate di saba­to e domeni­ca l’offerta si ampli­erà al pran­zo di mez­zo­giorno. Per la sera del 4 set­tem­bre è pro­gram­ma­ta la pres­ti­giosa par­ente­si del­la cena di gala uffi­ciale del­la Cen­tomiglia, che quest’anno avrà come affasci­nante cor­nice lo splen­di­do palaz­zo Bet­toni a Bogli­a­co: qui, le can­tine Redael­li De Zinis di Cal­vagese offriran­no – come è ormai con­sue­tu­dine — ad un pub­bli­co selezion­a­to di Autorità, Gior­nal­isti ed addet­ti ai lavori, una cena da mille e una notte con uno spet­ta­co­lo pirotec­ni­co sull’acqua.Il tut­to ver­rà con­dot­to sen­za alcun fine di lucro: gli even­tu­ali utili rica­vati dall’attività enogas­tro­nom­i­ca ver­ran­no infat­ti devo­lu­ti al repar­to onco­logi­co dell’Ospedale dei Bam­bi­ni di Bres­cia diret­to dal dot­tor Ful­vio Por­ta, nonche all’Associazione Bam­bi­ni Emopatici.