I suoni del Garda”: Le quattro stagioni di Vivaldi

Di Luigi Del Pozzo

Pros­egue la serie di con­cer­ti del pri­mo Fes­ti­val d’Area “I Suoni del Gar­da”, che l’Asso­ci­azione Cul­tur­ale Brix­ia Sym­pho­ny Orches­tra ha pro­mosso in col­lab­o­razione con la e i comu­ni di Gar­done Riv­iera, Tremo­sine, Pueg­na­go, Guidiz­zo­lo, Tor­ri del Bena­co, Tig­nale: domeni­ca 4 agos­to alle ore 21, nel­la Chiesa di S. Maria del­la Neve a Raf­fa di Pueg­na­go del Gar­da si ter­rà il nono con­cer­to del­la rasseg­na in col­lab­o­razione con il Comune di Pueg­na­go e la Par­roc­chia nell’ambito delle cel­e­brazioni per la Fes­ta Patronale del­la Madon­na del­la Neve, ad ingres­so è libero.

La ser­a­ta prevede l’esecuzione de “Le Quat­tro Sta­gioni” di Anto­nio Vival­di, con­trap­poste in un inter­es­sante con­fron­to con altri autori del­la Scuo­la Ital­iana del Set­te­cen­to: del pro­lifi­co com­pos­i­tore e vio­lon­cel­lista Lui­gi Boc­cheri­ni, orig­i­nario di Luc­ca e mag­gior rap­p­re­sen­tante del­la musi­ca stru­men­tale nei pae­si neo­la­ti­ni nel peri­o­do del Clas­si­cis­mo, ver­rà ese­gui­ta la rara com­po­sizione “La musi­ca not­tur­na delle strade di Madrid”, men­tre di Arcan­ge­lo Corel­li, fra i più gran­di com­pos­i­tori del peri­o­do Baroc­co e prin­ci­pale autore di con­cer­ti cosid­det­ti “grossi”, ver­rà pro­pos­to il Con­cer­to grosso per archi Op.6 n.4. L’ensemble d’archi del­la Brix­ia Sym­pho­ny Orches­tra, pro­tag­o­nista del­la ser­a­ta (Alber­to Bra­mani, Igor Del­la Corte, Pao­lo Costan­zo e Gianan­drea Guer­ra vio­li­ni, Emilio Eria vio­la, Clau­dio Gia­co­mazzi vio­lon­cel­lo e Fabio Tor­rem­bi­ni con­tra­b­bas­so) sarà guida­to da Ser­afi­no Tedesi vio­li­no solista e con­cer­ta­tore: al cem­ba­lo Francesco Zuvadel­li. Ser­afi­no Tedesi, da anni vio­li­no di spal­la del­la Brix­ia Sym­pho­ny Orches­tra, si è diplo­ma­to in vio­li­no con Fabio Bion­di al di Pia­cen­za e si è per­fezion­a­to al “Con­ser­va­toire superieur de Paris” con il “Qua­tour Ysaie“.

Nel 1998 è entra­to a far parte dell’Orchestra Rit­mi­co leg­gera del­la RAI per le trasmis­sioni tele­vi­sive col­lab­o­ran­do anche in qual­ità di vio­li­no di spal­la ed ha al suo atti­vo cir­ca 800 dirette tele­vi­sive. Nel 2001 fon­da il quar­tet­to d’archi “Archimia” di cui è il pri­mo vio­li­no arran­gia­tore e com­pos­i­tore. Nel luglio 2003 parte­ci­pa al New Orleans jazz fes­ti­val di Ascona suo­nan­do con Enri­co Intra, Lino Patruno e Clive Richards. L’ecletticità del Quar­tet­to Archimia dà vita a col­lab­o­razioni impor­tan­ti sia nel cam­po musi­cale sia in quel­lo teatrale e dal 2004 al 2009 gli inter­preti del quar­tet­to cura­no le real­iz­zazioni musi­cali degli spet­ta­coli del­la regista/attrice Tere­sa Pomodoro al Teatro Nohma di Milano. Sem­pre con Archimia ha col­lab­o­ra­to con l’artista Sud Africano William Ken­tridge con musiche orig­i­nali del com­pos­i­tore Philippe Miller per lo spet­ta­co­lo ”Jour­ney to the moon”, che viene rap­p­re­sen­ta­to nelle più impor­tan­ti cap­i­tali Europee ed a Wash­ing­ton.

Gra­zie all’esperienza mat­u­ra­ta negli anni in reg­is­trazioni discogra­fiche gli viene affi­da­ta la direzione artis­ti­ca degli archi nei dis­chi “Fac­tor Christ­mas com­pi­la­tion” e nell’ultimo lavoro discografi­co di Nick the night fly, “Nice One”. Nel 2011 viene invi­ta­to come solista ad eseguire le Quat­tro sta­gioni di Vival­di con l’Orchestra JSB di Saint Aubin Les Elbeuf in Nor­man­dia.