Dal veneto al Garda per la delizia dei palati

I tortellini De Angelis conquistano il Garda

Di Luca Delpozzo
Fulco Naccari

Sono richi­estis­si­mi e molto ricer­cati, tan­to da essere i più selezionati e scelti da parte degli alber­ga­tori e dei ris­tora­tori del garde­sano per la loro clien­tela. Si trat­ta del­la vas­ta lin­ea di tortelli­ni e pas­ta rip­i­ena prodot­ta dal­la Arman­do De Ange­lis di Vil­lafran­ca Veronese, soci­età che si occu­pa anche del­la pro­duzione di pas­ta fres­ca e pizze, molto atti­va sul mer­ca­to nazionale ed estero, e con un giro di affari 2011 che ha toc­ca­to i 19,5 mil­ioni di euro. Sec­on­do i ver­ti­ci azien­dali, infat­ti, la nuo­va lin­ea Più Voglia sta affer­man­dosi con deci­sione non soltan­to all’es­tero, ma anche nel Bel­paese, spe­cial­mente nel­la zona del Gar­da, dove la mag­gior parte degli eser­cizi di carat­tere enogas­tro­nom­i­co può scegliere tra una vas­ta gam­ma di rip­i­eni e di spe­cial­ità, che richia­mano anche la tradizione del luo­go. “Sti­amo pen­san­do di lan­cia­re in ques­ta zona una nuo­va ref­eren­za di prodot­to ottenu­to da una tipi­ca ricetta del Gar­da, in poiché parole un piat­to 100% garde­sano”, affer­ma Emanuele Attana­sio, a.d. del­la soci­età di Vil­lafran­ca, “e al momen­to i nos­tri esper­ti stan­no vaglian­do varie ipote­si, anche se cre­di­amo che questo prog­et­to pos­sa trovare certezze entro l’inizio del­l’es­tate”. L’azien­da veronese, che occu­pa cir­ca 95 dipen­den­ti, sta anche pen­san­do ad una pas­ta  che nel­la for­ma richi­amerebbe pro­prio i con­fi­ni del lago, anche se per il momen­to tut­to rimane in fase di stu­dio.