Oggi due appuntamenti con l’arte e sul lungolago di Cassone una nuova scultura

I vetri scolpiti secondo Venini e in quota canta il coro dell’Arena

12/08/2006 in Manifestazioni
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

La val­oriz­zazione dell’arte non è una scelta estem­po­ranea per il paese, ma un ind­i­riz­zo pre­ciso avvi­a­to già negli anni scor­si dall’assessore alla cul­tura Fer­di­nan­do Sbizzera e sposa­ta dal sin­da­co Giuseppe Lom­bar­di. In pas­sato gli inves­ti­men­ti per l’acquisto di scul­ture a ben­efi­cio del­la comu­nità era­no sta­ti crit­i­cati, ma ora si pos­sono apprez­zare. L’ultimo arri­vo è la scul­tura dell’artista cata­lana Luisa Granero, una stat­ua posizion­a­ta sul lun­go­la­go di Cas­sone e costa­ta 42 mila euro.«Sono centi­na­ia le fotografie scat­tate dai tur­isti a fian­co di ques­ta e di altre scul­ture col­lo­cate in modo sug­ges­ti­vo per le vie del paese», affer­ma Sbizzera, «il nos­tro è un per­cor­so che ha prodot­to buoni risul­tati offren­do un’immagine di Mal­ce­sine non solo lega­ta al lago e lla mon­tagna, ma anche alla cultura».In quest’ottica va inquadra­ta la mostra «Vetro & scul­tura» che viene inau­gu­ra­ta oggi alle 11 nel­la sala Labia del castel­lo scaligero. In espo­sizione i pezzi di 20 artisti inter­nazion­ali che oper­a­no a Pietrasan­ta e che si sono sfi­dati nel­la creazione di scul­ture, non solo in vetro, che trag­gono ispi­razione dal­la collezione dei maestri vetrai di Mura­no del­la dinas­tia dei Venini.Ad esporre, da oggi al 15 otto­bre, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 (mart­edì chiu­so), saran­no: Fran­co Ada­mi, Nico­las Bertoux, Ful­vio Bian­coni, Helaine Blu­men­feld, Tom­ma­so Buzzi, Pietro e Tom­ma­so Cas­cel­la, San­dro Chia, Anna Chromy, Giro­lamo Ciul­la, Alessan­dro, Lau­ra e Ludovi­co Diaz De San­til­lana, Finot­ti, Maria Gamun­di, Gigi Guadag­nuc­ci, Tyra Lund­gren, Har­ry Marin­sky, Ron Mehlman, Cyn­thia Sah, Car­lo Scarpa, Ivan Theimer, Sophia Vari, Pao­lo Veni­ni, Cordel­la von den Steinen, Sami Wirkkala, Kan Yasu­da e Toni Zuccheri.Sempre oggi, però in alta quo­ta, ai 1.760 metri di Trat­to Spino, ci sarà un altro impor­tante even­to cul­tur­ale. Alle 15, in local­ità Poz­za del­la Stel­la, can­terà il coro dell’. Un appun­ta­men­to giun­to alla sua terza edi­zione e volu­to da Giuseppe Ven­turi­ni, pres­i­dente del con­sorzio del­la funi­via di Mal­ce­sine, di con­cer­to con l’ente liri­co scaligero. L’unica pre­oc­cu­pazione è lega­ta alle con­dizioni metere­o­logiche, in con­sid­er­azione del luo­go all’aperto dove si esi­birà la corale e un ensem­ble di fiati dell’orchestra dell’Arena (com­pos­ta da trombe, corni, trom­boni, bas­so tuba) con aggiun­ta di batteria.Anche per questo è con­sigli­a­bile, pri­ma di met­ter­si in viag­gio, con­tattare gli uffi­ci del­la funi­via (rispon­dono al numero 045.740.0206) per avere rag­guagli dell’ultima ora sul­la tem­per­atu­ra e il tem­po in quo­ta. Fat­ti i deb­iti scon­giuri rimane la grande atte­sa per un even­to che si pre­an­nun­cia da bri­v­i­di per la qual­ità degli inter­preti e il panora­ma che è pos­si­bile godere dalle cime del . Ad esi­bir­si anche il sopra­no core­ano Hye Won Nam, il tenore cileno Gian­car­lo Mon­salve accom­pa­g­nati al piano dal mae­stro Pietro Sel­vag­gio. Il pro­gram­ma prevede l’esecuzione di alcune pagine di Ver­di, Bizet e Puc­ci­ni con la parte­ci­pazione del coro are­ni­ano diret­to da Mar­co Fael­li; a seguire brani di Schott Joplin, Joe Zaw­in­ul e Leonard Bern­stein. Sedi­ci euro il cos­to del bigli­et­to del­la funi­via (anda­ta e ritorno): 13 per chi sale sul Bal­do dopo le ore 13.

Parole chiave: -