Tre agenti per la stagione estiva e un accertatore. Non svuoteranno più le cassettine dei parcometri

I vigili faranno i vigili

Di Luca Delpozzo
(g.b.)

Sono una trenti­na gli aspi­ran­ti agen­ti di polizia munic­i­pale che fre­quen­tano, in queste set­ti­mane, il cor­so prepara­to­rio al con­cor­so indet­to dal Comune per rein­te­grare i due agen­ti che han­no chiesto la mobil­ità. «La grad­u­a­to­ria finale sarà, però, ritenu­ta val­i­da anche per la scelta dei tre agen­ti che saran­no assun­ti per la sta­gione esti­va», spie­ga Flavio Ami­ca­bile, asses­sore all’Ordine pub­bli­co. Il Comune ha, infat­ti, scel­to di non uti­liz­zare più tre accer­ta­tori del­la sos­ta, come era accadu­to la scor­sa estate. «Il com­pi­to degli accer­ta­tori è sola­mente quel­lo di con­trol­lare le irre­go­lar­ità dei parcheg­gi», rib­adisce l’assessore. «Siamo con­vin­ti che nei mesi estivi sia preferi­bile aumentare l’organico dei vig­ili, che coprono una gam­ma ben più ampia di com­pe­ten­ze». Degli accer­ta­tori di sos­ta ne resterà in servizio solo uno. Inoltre è sta­ta assun­ta part-time una per­sona che si occu­perà del­la parte ammin­is­tra­ti­va dell’ufficio del­la polizia munic­i­pale. «In questo modo ci auguri­amo di dare ai vig­ili la pos­si­bil­ità di essere più pre­sen­ti sul ter­ri­to­rio. A questo scopo è sta­to anche rag­giun­to un accor­do con la dit­ta che ci for­nisce i par­cometri: provved­er­an­no loro allo svuo­ta­men­to degli incas­si due tre volte al giorno. Lo scor­so anno», con­clude Ami­ca­bile, «ques­ta oper­azione toc­ca­va ai nos­tri agen­ti, che veni­vano così dis­tolti per alcune ore dal servizio di con­trol­lo del territorio».