La polizia municipale sarà particolarmente impegnata nella lotta alla prostituzione e alla vendita di cd falsi. Il comandante Maimeri: «Faremo più controlli per la prevenzione dei reati»

I vigili urbani vogliono un’estate più sicura

02/04/2003 in Attualità
A Affi
Di Luca Delpozzo
(g.b.)

Oper­azione sicurez­za. Per la prossi­ma estate la polizia munic­i­pale sta pro­gram­man­do, in col­lab­o­razione con le altre forze di polizia pre­sen­ti sul ter­ri­to­rio, un mag­gior impeg­no non solo in ter­mi­ni di con­trol­lo del traf­fi­co ma anche, e forse soprat­tut­to viste le pecu­liar­ità del­la zona, di pre­ven­zione di reati che si com­pi­ono ora­mai ogni giorno alla luce del sole, come la pros­ti­tuzione e la clan­des­tinità di cit­ta­di­ni stranieri. «In questi giorni il tri­bunale di Verona ha con­dan­na­to, sep­pure in con­tu­ma­cia, un extra­co­mu­ni­tario che i nos­tri agen­ti, in par­ti­co­lare il vice coman­dante Mirko Ben­daz­zoli, ave­vano cat­tura­to la scor­sa estate sul­la passeg­gia­ta a lago», ricor­da il coman­dante Valenti­no Maimeri, «men­tre l’uomo vende­va cd fal­si e musi­cas­sette con­traf­fat­te». «È una dimostrazione conc­re­ta del nos­tro ruo­lo, per­al­tro pre­vis­to dal­la leg­is­lazione, ma che forse anco­ra la gran parte del­la gente non conosce appieno; la polizia munic­i­pale è sem­pre sta­ta abil­i­ta­ta a svol­gere fun­zioni di con­trol­lo del ter­ri­to­rio oltre l’aspetto del­la ges­tione del traf­fi­co, ma il nos­tro impeg­no in questo sen­so si è reso prob­a­bil­mente più vis­i­bile solo con l’evoluzione e il notev­ole incre­men­to di cer­ti fenomeni di crim­i­nal­ità». Gli agen­ti di Peschiera si stan­no, così, preparan­do ad affrontare un’intensa attiv­ità esti­va che «spe­ri­amo ser­va a dare più tran­quil­lità ai cit­ta­di­ni e ai vis­i­ta­tori di Peschiera» che non dovran­no, però, dimen­ti­care, avverte sor­ri­den­do Maimeri «di stare sem­pre bene atten­ti a parcheg­gia­re la macchi­na nei luoghi e nelle modal­ità pre­viste. Le regole ci sono, e van­no rispet­tate. Quel­lo di garan­tire mag­gior sicurez­za è com­pi­to nos­tro e inten­si­ficher­e­mo ulte­ri­or­mente il nos­tro impeg­no».