Lugana, Merlot e Cabernet saranno questi i protagonisti dell'incontro fissato per sabato 23 settembre, ore 18.00, presso la sala convegni del ristorante "La muraglia" di Pozzolengo

I vini di Pozzolengo sulla tavola di MosaicoScienze

17/09/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

I vini di Poz­zolen­go sul­la tavola di Mosaico­Scien­zeL­u­gana, Mer­lot e Caber­net saran­no questi i pro­tag­o­nisti del­l’in­con­tro fis­sato per saba­to 23 set­tem­bre, ore 18.00, pres­so la sala con­veg­ni del ris­torante “La muraglia” di Poz­zolen­go. Un incon­tro che si pre­an­nun­cia assai inter­es­sante anche per­ché l’ar­go­men­to, e il tema, del­l’in­con­tro ten­derà a val­utare e val­oriz­zare uno dei set­tori che prin­ci­pal­mente inter­es­sano la zona ed il comune di Poz­zolen­go, la vitivinicoltura.“Colline, vini e can­tine di Poz­zolen­go” sarà infat­ti il tema sul quale inter­ver­ran­no numerosi esper­ti, e preparati rela­tori, come il gior­nal­ista ed esper­to enogas­tro­nom­i­co Francesco Arrigo­ni, l’Ac­ca­d­e­mi­co del­l’Ac­cad­e­mia Ital­iana del­la Vite e del nonché spe­cial­ista in viti­coltura ed enolo­gia Michele Ves­cia, il pres­i­dente nazionale di “Arte in Tavola” Ezio Cam­pag­no­la ed i Del­e­ga­to per Bres­cia e provin­cia del­l’AIS Emilio Zanola, il pres­i­dente del­l’Ente Vini Bres­ciani Alber­to Pancera, e del Con­sorzio Tutela Francesco Ghi­ral­di. A coor­dinare i vari inter­ven­ti sarà Luca Delpoz­zo diret­tore di “Gar­dan­otizie” il pri­mo gior­nale on line del . Il salu­to iniziale non pote­va che essere affida­to, oltre che agli ammin­is­tra­tori locali, all’Asses­sore all’A­gri­coltura del­la Provin­cia di Bres­cia, Giampao­lo Man­tel­li, al quale spet­terà poi, a con­clu­sione, trarre un bilan­cio di quan­to emer­so nel cor­so dell’incontro.Un’iniziativa ques­ta volu­ta dagli stes­si ammin­is­tra­tori comu­nali, con il sin­da­co , l’asses­sore al tur­is­mo e cul­tura Ric­car­do Saet­ti e Gabriele Tosi com­ponete del con­siglio diret­ti­vo dell’ ”Asso­ci­azione Tur­is­ti­ca ”. Pro­prio da questo sodal­izio partì, tem­po fa, la volon­tà di real­iz­zare una man­i­fes­tazione che inter­es­sasse gli otto comu­ni che la com­pon­gono: Cas­tiglione delle Stiviere, Cavri­ana, Medole, Mon­zam­bano, Pon­ti sul Min­cio, Solferi­no, Vol­ta Man­to­vana e Poz­zolen­go: 7 comu­ni del­l’hin­ter­land man­to­vano ed uno, Poz­zolen­go, appartenete alla provin­cia di Bres­cia.“” l’ap­pella­ti­vo dato a ques­ta man­i­fes­tazione che si affac­cia per la pri­ma vol­ta alla rib­al­ta del­la cronaca e degli avven­i­men­ti non solo locali ma anche region­ali, nazion­ali ed inter­nazion­ali con una serie di even­ti, incon­tri e scop­erte fra le colline moreniche del Gar­da. 29 man­i­fes­tazioni, pro­poste negli 8 comu­ni, che si svilup­per­an­no nel­l’ar­co di tre fitte gior­nate di incon­tri e dibat­ti­ti, dal 22 al 24 set­tem­bre prossi­mo, a cui parteciper­an­no per­son­ag­gi famosi. Il tema cen­trale, attorno al quale ruoter­an­no i diver­si inter­ven­ti, è il “Cor­po”. Moltepli­ci gli argo­men­ti che saran­no dibat­tuti ed affrontati da pun­ti di vista dis­tin­ti, a volte diver­gen­ti, a volte del tut­to opposti e che daran­no vita (è l’auspicio di tut­ti) ad un dibat­ti­to var­ie­ga­to anche tra la “gente comune” che potrà riflet­tere, incu­riosir­si, sorprendersi.Il Nobel Rita Levi Mon­tal­ci­ni inau­gur­erà l’intera man­i­fes­tazione; Mas­si­mo Poli­doro esamin­erà numerosi fenomeni pseu­do-sci­en­tifi­ci (lev­i­tazione, telepa­tia ecc.), che coin­vol­go­no anche il cor­po e le sue pre­sunte pos­si­bil­ità, per­ché si pos­sa dis­tinguere tra scien­za e le numerose mist­i­fi­cazioni; Rober­to Vac­ca anal­izzerà sce­nari pre­sen­ti futuri e futuri­bili che coin­vol­ger­an­no non solo il cor­po ma anche il mon­do cir­costante; Alber­to Oliv­e­rio illus­tr­erà il fun­zion­a­men­to del cervel­lo che del cor­po è, ad oggi, la parte più sconosci­u­ta. Gior­gio Brunel­li farà il pun­to sul­la ricer­ca che con­duce da anni in pri­ma per­sona con­tro le lesioni del midol­lo spinale. Gian Pao­lo Guer­ra e Ange­lo Cor­di­oli par­ler­an­no, l’uno da un pun­to di vista pro­fes­sion­ale, l’altro per espe­rien­za diret­ta, dei trapi­anti cardiaci.