Sostanzioso contributo del Comune: 10mila euro. La benedizione di don Roberto Baldassarri. Cerimonia per la presentazione di un autocarro da impiegare in operazioni antincendio

I Volontari del Garda ricevono «rinforzi»

18/02/2006 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
b.f.

Fes­ta dei a Gargnano, in occa­sione del­la cer­i­mo­nia di pre­sen­tazione di un nuo­vo mez­zo final­iz­za­to alla pro­tezione del ter­ri­to­rio altog­a­rde­sano. Ques­ta vol­ta si trat­ta di un camion attrez­za­to con par­ti­co­lari carat­ter­is­tiche che sono state descritte al pub­bli­co nel cor­so del­la cer­i­mo­nia di domeni­ca scor­sa, alla quale han­no parte­ci­pa­to, assieme ai ver­ti­ci del Grup­po fonda­to da Gian­fran­co Rodel­la, anche il sin­da­co di Gargnano Fran­co Scar­pet­ta, l’asses­sore del­la Comu­nità mon­tana Ser­gio Fava ed il suo col­le­ga del Comune di Gargnano, Mar­co Masch­er. La benedi­zione è sta­ta impar­ti­ta da don Rober­to Bal­das­sar­ri, par­ro­co di tut­to il Comune, esclusa la frazione di Cos­ta. Il mez­zo che è anda­to ad arric­chire la dotazione è un «usato» acquis­ta­to in Alto Adi­ge, con il deter­mi­nante con­trib­u­to del Comune di Gargnano (diec­im­i­la euro nel­l’ar­co di due anni). Anche la Comu­nità mon­tana ha promes­so il suo aiu­to. Per il resto, i Volon­tari non staran­no con le mani in mano per rac­cogliere altri indis­pens­abili fon­di. L’au­to­car­ro anti­ncen­dio fuori stra­da è un CL75 4x4 Fiat. Dispone di una pom­pa medio-alta pres­sione con naspo semi­rigi­do da 60 mt., e ser­ba­toio d’ac­qua da 2.500 litri e un mon­i­tore anti­ncen­dio instal­la­to sul tet­to. La dotazione include un argano idrauli­co ante­ri­ore con por­ta­ta 80 quin­tali, la colon­na fari pneu­mat­i­ca ed altre attrezzature.

Parole chiave: