Fino ai primi di settembre verrà garantito il servizio 24 ore su 24 nei fine settimana, su tutto il litorale da Cisano a Garda

Idroambulanzaper la Croce Rossa

04/07/2008 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
S.J.

Fino ai pri­mi di set­tem­bre sarà in fun­zione il servizio Spi­agge sicure, orga­niz­za­to dal grup­po locale del­la Croce Rossa, gra­zie al deter­mi­nante con­trib­u­to eco­nom­i­co del Comune di Bardolino.L’attività è svol­ta dal grup­po Opsa (Oper­a­tori poli­valen­ti del soc­cor­so in acqua), una quar­an­ti­na di volon­tari che si tur­nano nei fine set­ti­mane 24 ore su 24. Il grup­po è dota­to di un moto­scafo-ambu­lan­za (idroam­bu­lan­za), di una moto d’acqua e di un gom­mone e a ter­ra di due bici attrez­zate per il pron­to inter­ven­to, che si sono riv­e­late preziose ai volon­tari per accor­rere nelle affol­late spiagge.«Perlustriamo il litorale comu­nale di Bar­dolino, da Cisano a Gar­da», spie­ga Nico­la Per­on, respon­s­abile Opsa. «Sono molti i tur­isti che ricor­rono al nos­tro aiu­to, soprat­tut­to per scot­tature, pun­ture d’insetti, esco­ri­azioni o per far­si mis­urare la pres­sione. Un servizio gra­tu­ito e molto apprez­za­to. Inoltre gra­zie ai mezzi nau­ti­ci siamo in gra­do di portare aiu­to in casi di emer­gen­za. Sull’idroambulanza, dota­ta anche di defib­ril­la­tore semi­au­to­mati­co e ossigeno, c’è sem­pre un infer­miere professionista».La pre­sen­za del­la Croce Rossa dis­suade anche i moto­scafisti, con­clude Per­on, «dall’avvicinarsi alla cos­ta sen­za rispettare le norme di , met­ten­do in serio peri­co­lo i bag­nan­ti».

Parole chiave: