Opere pubbliche per 3 milioni di euro, tra queste il restauro di palazzo Tebaldini

Il 2008 porta in donola variante Sp 25

13/01/2008 in Attualità
A Ala
Di Luca Delpozzo
Enrico Grazioli

L’an­no nuo­vo è arriva­to e il Comune di Pueg­na­go, fat­ti i con­ti con le opere con­cluse, può guardare a quelle future. Ormai prati­ca­mente con­clusi i lavori alla palestra, l’at­ten­zione futu­ra sarà per Palaz­zo Tebal­di­ni e la vari­ante alla SP 25.Due le opere pub­bliche impor­tan­ti, entrambe iniziate nel 2004, ter­mi­nate nel­l’an­no appe­na con­clu­so: la sis­temazione del­la fog­natu­ra delle quat­tro frazioni (258 mila euro) e la costruzione del­la palestra poli­va­lente (1,3 mil­ioni di euro, cui van­no aggiun­ti 300 mila euro di fini­tu­ra), la cui inau­gu­razione uffi­ciale è pre­vista il prossi­mo aprile.Complessivamente nel 2007 sono state real­iz­zate opere per qua­si 2,2 mil­ioni di euro, cui van­no aggiun­ti 639 mila euro per quelle in cor­so, tra le quali spic­cano i 190 mila euro di lavori di asfaltatura.Per il 2008 è sta­ta pro­gram­ma­ta una lun­ga serie di inter­ven­ti per un totale di qua­si 3 mil­ioni di euro. Tra questi spic­cano la sis­temazione degli immo­bili comu­nali (600 mila euro tramite con­trib­u­to da terzi gra­zie a con­ven­zioni urban­is­tiche), la riqual­i­fi­cazione di piazze e strade del cen­tro stori­co (250 mila euro tramite con­trib­u­to del­la Regione) e la sis­temazione dei cimi­teri di Raf­fa e Pueg­na­go (320 mila euro tramite mutuo).Di grande rilie­vo anche eco­nom­i­co è la real­iz­zazione del­la stra­da di col­lega­men­to tra Palude e Mura nel­l’am­bito del­la vari­ante alla SP 25 Cunet­tone-Esen­ta. L’opera in tut­to cos­ta 3 mil­ioni di euro, di cui 2 a cari­co del­la Provin­cia e 1 a cari­co del Comune. Dopo l’ac­cor­do di pro­gram­ma con Palaz­zo Bro­let­to, è in fase di pre­dis­po­sizione il prog­et­to nec­es­sario per l’ap­pal­to. Da non dimen­ti­care inoltre che lo scor­so feb­braio la Provin­cia ha avvi­a­to i lavori al sot­topas­sag­gio in local­ità Madon­na del­la Neve a Raffa.Per questo nuo­vo anno è anche pre­vis­to l’in­ter­es­sante restau­ro di Palaz­zo Tebal­di­ni (230 mila euro tramite con­trib­u­to regionale e mutuo). Il palaz­zo è sta­to acquisi­to nel 2005. Dopo i pri­mi lavori di pulizia, sono sta­ti effet­tuati sopral­lu­oghi e val­u­tazioni per il restau­ro e il con­sol­i­da­men­to del­l’ed­i­fi­cio. Sit­u­a­to all’inizio di vico­lo Roma, sarà des­ti­na­to ad attiv­ità pub­bliche, in par­ti­co­lare a scopi sociali, eco­nomi­ci, cul­tur­ali e ricreativi.

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti