La Lega Navale Italiana Sez. Brescia Desenzano e la salvaguardia dell’Ambiente Canneti.

Il 2011 si apre con la tradizionale pulizia dei canneti del basso lago di Garda.

02/03/2011 in Territorio
Di Luca Delpozzo

Desen­zano del Gar­da. Quale miglior modo per aprire una nuo­va sta­gione se non quel­lo di orga­niz­zare una gior­na­ta ded­i­ca­ta alla sal­va­guardia dell’ambiente can­neti del bas­so Gar­da? Per l’ottavo anno con­sec­u­ti­vo, infat­ti, la Lega Navale Ital­iana Sezione Bres­cia Desen­zano ha pun­ta­to l’attenzione sul­la tutela del bas­so Lago orga­niz­zan­do la pulizia dei can­neti di Desen­zano, un’utile occa­sione per sen­si­bi­liz­zare la popo­lazione sull’importanza del­la tutela e del­la dife­sa dell’habitat bena­cense. Sot­to il patrocinio del Comune di Desen­zano, i pochi (ma buoni) volon­tari delle Asso­ci­azioni Lega Navale, Tala­ta Sub e di Tutela Ambi­en­tale Airone Rosso con la parte­ci­pazione del CRA di Sirmione (coin­volti fin dal 2002), han­no rip­uli­to dai rifiu­ti umani i can­neti del­la Zat­tera, del Ven­ga e dell’Oasi del San Francesco.  La pulizia delle aree a can­neto a liv­el­lo volon­taris­ti­co è ormai un even­to annuale orga­niz­za­to da varie asso­ci­azioni ambi­en­tali e sportive, sen­si­bili alla tutela e alla pro­tezione dell’ecosistema.  Lo scopo è quel­lo di rip­ulire l’ambiente can­neto con la rimozione dei rifiu­ti las­ciati dall’uomo per per­me­t­tere al can­neto di svol­gere la sua nat­u­rale fun­zione fitodepu­ra­trice. Durante la mat­ti­na­ta sono sta­ti rimossi dai can­neti una venti­na di sac­chi di plas­ti­ca, vetro e mate­ri­ale vario. Nei can­neti puli­ti, rispet­to ad altri anni, lo sporco accu­mu­la­to è risul­ta­to infe­ri­ore, mer­i­to del­la ges­tione dei can­neti a liv­el­lo Comu­nale e Provin­ciale e alle con­tin­ue oper­azioni di pulizia.  Nonos­tante questo costante sfor­zo, la gente con­tin­ua a non rispettare il nos­tro lago e oper­azioni come quelle del­la Lega Navale Ital­iana Sezione Bres­cia Desen­zano devono pros­eguire per man­tenere uno sta­to suf­fi­ciente di qual­ità del lago.