Matrimonio celebrato fra il vino Bardolino e l’arte cinematografica al festival del cinema corto di Venezia:registi, attori, critici cinematografici hanno brindato con mille bottiglie di Chiaretto e di Bardolino

Il Bardolino DOC al Film Festival di Venezia

12/09/2008 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Più di 15 mila pre­sen­ze in sette giorni: si è con­clusa con un eccel­lente bilan­cio la nona edi­zione di Cir­cuito Off Venice Inter­na­tion­al Short Film Fes­ti­val, la rasseg­na inter­nazionale del cor­tome­trag­gio d’au­tore, svoltasi nei giorni scor­si a Venezia, sull’isola di San Ser­vo­lo, di fronte al Lido, in con­comi­tan­za con la Mostra del Cin­e­ma. E con il fes­ti­val dei film “cor­ti” han­no avu­to pieno suc­ces­so anche il Bar­dolino e la sua ver­sione rosé, il : in una set­ti­mana attori, reg­isti, crit­i­ci cin­e­matografi­ci, gior­nal­isti, buy­er tele­vi­sivi e tan­ti appas­sion­ati di cin­e­ma ne han­no stap­pa­to un migli­aio di bottiglie.Il rosso e il rosato del­la denom­i­nazione garde­sana sono sta­ti i vini che han­no accom­pa­g­na­to i momen­ti uffi­ciali del­la rasseg­na: “È sta­to il luo­go ide­ale per portare i nos­tri vini, per­fet­ti in un ambi­ente dinam­i­co, per la loro imme­di­atez­za, la loro fres­chez­za, la loro piacev­olez­za”, dice il pres­i­dente del Con­sorzio di tutela del Bar­dolino, .Il Chiaret­to in ver­sione spumante è sta­to al cen­tro del­la ser­a­ta d’apertura del fes­ti­val: davan­ti alla gran fol­la accor­sa a San Ser­vo­lo, ne ha stap­pa­to una mag­num l’ospite d’onore dell’evento, Anton Cor­bi­jn, fotografo e reg­ista delle star del­la musi­ca rock inter­nazionale. Cor­bi­jn ha ritrat­to gente come Depeche Mode, Rem, John Lee Hook­er, Bri­an Fer­ry, Rolling Stones, Nick Cave, Zuc­chero, gius­to per citarne qual­cuno, ed ha gira­to decine di video­clip per Nir­vana, Red Hot Chili Pep­pers, Joni Mitchell, Metal­li­ca, Nao­mi Camp­bell, U2, Nick Cave e altri anco­ra. È sta­to pre­mi­a­to con un Mtv Award per il video del bra­no dei Nir­vana “Heart Shaped Box”.Ancora Chiaret­to e Bar­dolino per il gran pub­bli­co accor­so a San Ser­vo­lo, richiam­a­to dall’alta qual­ità dei film in con­cor­so, dai sug­ges­tivi par­ty ser­ali, ma anche dagli ospi­ti di fama inter­nazionale giun­ti sull’isola veneziana: dall’attrice hol­ly­wood­i­ana Natal­ie Port­man (inter­prete di film come “Leon” di Luc Besson, “Tut­ti dicono I love you” di Woody Allen, “Mars Attacks!” di Tim Bur­ton, “Star Wars” di George Lucas) al reg­ista Tin­to Brass, fino a Bucky Fuku­mo­to e Andy Brun­tel, espo­nen­ti di The Direc­tors Bureau, la casa di pro­duzione nata da un’idea di Roman Cop­po­la e Mike Milss.Soddisfazione anche per il suc­ces­so riscon­tra­to dal­la terza edi­zione del Venice Inter­na­tion­al Short Film Mar­ket, che nei giorni del fes­ti­val ha per­me­s­so ai reg­isti e pro­dut­tori di con­frontar­si col mer­ca­to inter­nazionale, strin­gere con­tat­ti coi buy­er pre­sen­ti e appro­fondire i mec­ca­n­is­mi di dif­fu­sione del cor­to: anche lì i vis­i­ta­tori gira­vano con il cal­ice di Bar­dolino e di Chiaretto.

Parole chiave: -