Da stasera una settimana di sagra con mostre, teatro e tanta gastronomia

Il Bardolino re della festa dell’uva tra podismo e mestieri di un temp

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Castelnuovo del Garda

Si inau­gu­ra domani la 38ª Fes­ta dell’uva quest’anno carat­ter­iz­za­ta dal tema «Il doc sposa la cuci­na tradizionale euro­pea». L’intero paese si tro­verà coin­volto nel­la set­ti­mana prob­a­bil­mente più atte­sa dell’anno, l’appuntamento che mette in risalto la tradizione con­tad­i­na più aut­en­ti­ca. Pro loco e asses­so­rati alla Cul­tura e alle Politiche sociali, con il patrocinio del­la Provin­cia, han­no allesti­to un inten­so cal­en­dario in cui trovano spazio cul­tura e sport, enogas­trono­mia e arti­giana­to con momen­ti che coin­vol­go­no tutte le fasce d’età. Si inizia domani alle 21 con lo spet­ta­co­lo Cabaret al teatro comu­nale; domeni­ca 31ª edi­zione del­la mar­cia podis­ti­ca Mara­p­er­go­la; il teatro tor­na pro­tag­o­nista mer­coledì 18 quan­do, alle 21, la com­pag­nia i Got­turni met­terà in sce­na la com­me­dia Na moer par el Tano . Con il fine set­ti­mana, e pre­cisa­mente da ven­erdì 20, piaz­za del­la Lib­ertà si trasformerà nel luo­go di incon­tro per eccel­len­za, favorita dagli appun­ta­men­ti musi­cali e dall’apertura degli stand che quest’anno vedran­no la cuci­na tirolese incon­trare le spe­cial­ità locali, il tut­to annaf­fi­a­to da Moro dal Cas­tel; nel­la ser­a­ta di ven­erdì, inoltre, il teatro comu­nale ospiterà un incon­tro riv­olto agli oper­a­tori vitivini­coli. Saba­to 21 sarà il Bro­lo del Castel­lo a trasfor­mar­si, a par­tire dalle 15, in luo­go di ritro­vo per i più pic­coli, ma non solo, sull’onda del C’era una vol­ta… , la fes­ta cura­ta dall’associazione Tan­gram; alle 16 via Roma ospiterà una mostra di pit­tura e inci­sioni illus­tra­ta dal docente e dagli alun­ni delle medie di Castel­n­uo­vo; alle 19 con­cer­to del­la ban­da in piaz­za degli . Domeni­ca, gior­na­ta con­clu­si­va del­la Fes­ta dell’uva, via Roma tornerà ad essere dal­la mat­ti­na il cuore del­la man­i­fes­tazione gra­zie al Viag­gio nel pas­sato-Fiera delle antiche arti e mestieri, cura­ta dal­la com­pag­nia del Sipario medievale; al Bro­lo del Castel­lo due gli appun­ta­men­ti: alle 10 il Cam­po dei giochi e del­la for­tu­na e alle 16 Scor­cio di vita con­tad­i­na a cura del grup­po fol­cloris­ti­co El Paiar. Alle 17.30 vi sarà la pre­mi­azione del con­cor­so uve e vini; alle 19 sfi­la­ta fol­cloris­ti­ca con can­ti e bal­li; in piaz­za del­la Lib­ertà, alle 20.30, vi sarà la fes­ta del­la pigiatu­ra. Durante la man­i­fes­tazione vi saran­no due mostre in espo­sizione al Teatro Comu­nale: «La vite, l’uva e il dal pen­nel­lo al mouse», con lavori degli alun­ni delle ele­men­tari di Cav­al­caselle e medie di Castel­n­uo­vo; «Alla scop­er­ta di por­toni, por­tali e por­ti­ci nel Comune di Castel­n­uo­vo», mostra fotografi­ca cura­ta dall’associazione cul­tur­ale San Loren­zo. Tra le novità, la scelta di uti­liz­zare una ten­sostrut­tura per la cop­er­tu­ra di piaz­za del­la Lib­ertà, così nem­meno le biz­zarrie atmos­feriche potran­no rov­inare la festa.

Parole chiave: -