Sale di categoria la squadra di Soloni. Dalla serie D alla Seconda Categoria (l’ex C2)

Il Calcio Montichiari promosso a tavolino

05/08/2008 in Sport
Di Luca Delpozzo
Mario Cherubini

L’AC Mon­tichiari di Mau­r­izio Soloni, la pri­ma squadra di cal­cio di Mon­tichiari, è sta­ta pro­mossa dal­la cat­e­go­ria D alla Sec­on­da Divi­sione, ovvero l’ex Serie C2. I giu­di­ci han­no deciso giove­di 31 luglio, a segui­to del ritiro di alcune soci­età calcis­tiche per motivi amministrativi.La squadra rossoblu, coor­di­na­ta dal gen­er­al man­ag­er Ste­fano Bonomet­ti ed allena­ta da Flavio Destro, tor­na dunque tra i pro­fes­sion­isti dopo solo un anno nel cosid­det­to Pur­ga­to­rio del­la serie D. La squadra lo con­sid­era come un pre­mio per la solid­ità e seri­età dei suoi bilan­ci. Il sodal­izio del pres­i­dente Mau­r­izio Soloni, in effet­ti, ha imboc­ca­to la via del­la pro­fes­sion­al­ità e del­l’or­ga­niz­zazione, pun­tan­do nel­lo stes­so tem­po con deci­sione sui gio­vani, visti come la grande risor­sa sul­la quale fon­dare il futuro. Un cam­mi­no non sem­plice, che però alla fine ha avu­to la ricom­pen­sa più bel­la, come ammette un Soloni vis­i­bil­mente sod­dis­fat­to: “Prob­a­bil­mente, par­lan­do dal pun­to di vista sporti­vo, vin­cere sul cam­po sarebbe sta­to più esaltante, ma riten­go in ogni caso che ques­ta deci­sione rap­p­re­sen­ti un riconosci­men­to a tut­to quel­lo che la nos­tra soci­età ha fat­to ed ha saputo dimostrare in questi anni. Nel cal­cio, come nel­la vita, alla fine la seri­età e la pro­fes­sion­al­ità pagano sem­pre e noi, oggi, siamo qui a cullar­ci ques­ta grande gioia”. L’AC Mon­tichiari può così fes­teggia­re nel migliore dei modi l’ot­tan­tes­i­mo anniver­sario del­la sua fon­dazione, che ha già vis­to una bel­la cer­i­mo­nia nel Castel­lo Bonoris qualche set­ti­mana fa. L’ allena­tore Flavio Destro è sta­to rag­giun­to sul cam­po di allena­men­to nel ritiro di Ober­traun in Aus­tria ed ha dichiara­to che : “Lo scor­so anno abbi­amo dis­pu­ta­to una sta­gione che riten­go sen­za dub­bio pos­i­ti­va e questo lo riten­go il pre­mio più che mer­i­ta­to per tut­to quel­lo che il nos­tro grup­po è rius­ci­to a fare anche se alla fine non siamo rius­ci­ti a cen­trare la pro­mozione diret­ta. Abbi­amo comunque lot­ta­to e lavo­ra­to con grande deter­mi­nazione dan­do il mas­si­mo in ogni par­ti­ta e questo sarà pro­prio quel­lo che cercher­e­mo di fare anche quest’an­no pur doven­do fare i con­ti con una cat­e­go­ria che riten­go molto impeg­na­ti­va come la Sec­on­da Divi­sione. Il Mon­tichiari è comunque deciso a far­si valere e pro­prio in questo sen­so ci sti­amo preparan­do con grande voglia di sac­ri­fi­car­ci per rius­cire a far fruttare al meglio ques­ta bel­lis­si­ma oppor­tu­nuità che ci è sta­ta concessa!”.