Balneabilità Anelli smentisce il Ministero: Spiaggia d’Oro e Madonna della Villa «Sono pulite»

Il «caso» qualità delle acque

Di Luca Delpozzo
M. TO.

Non ci sta Cino Anel­li a vedere Desen­zano con due spi­agge in maglia nera ripor­tate dal sito inter­net del min­is­tero del­la Salute, quan­do in realtà le con­dizioni dell’intero litorale da due anni sono più che eccel­len­ti stan­do ai bol­let­ti­ni peri­od­i­ci dif­fusi dall’Asl di Brescia.Quando il pri­mo cit­tadi­no ha let­to il servizio appar­so su Bres­ciaog­gi del 9 agos­to (si ripor­ta­vano i dati appar­si sul sito del min­is­tero, che boc­cia le spi­agge del­la Madon­na del­la Vil­la e del­la Spi­ag­gia d’Oro off lim­its ai bag­ni “per sta­to di inquina­men­to”) è trasec­o­la­to. «Si trat­ta di una com­ple­ta dis­to­nia – inter­viene Anel­li – e il min­is­tero del­la Salute farà bene a porvi subito rime­dio. Noi con­fer­mi­amo l’assoluta bal­ne­abil­ità del litorale, con­sol­i­da­ta nei giorni scor­si dall’ultimo bol­let­ti­no, in ordine di tem­po, trasmes­so dall’Asl di Bres­cia in base ai suoi cam­pi­oni di anal­isi: tra l’altro anche Legam­bi­ente ave­va con­fer­ma­to la bon­tà delle nos­tre acque». Aggiunge il sin­da­co: «inter­ver­re­mo, comunque, sul dicas­t­ero per­ché eli­m­i­ni ques­ta stor­tu­ra che ci penal­iz­za oltre modo: ne par­lerò con i fun­zionari dell’ufficio tec­ni­co competente».Sul link del min­is­tero appare la dic­i­tu­ra: «dati aggior­nati in tem­po reale». Gli stes­si fun­zionari del dicas­t­ero di Livia Tur­co ave­vano rifer­i­to a Bres­ciaog­gi di basar­si, per la com­pi­lazione dei divi­eti, sulle ordi­nanze emesse dai sin­daci e sulle anal­isi dell’Arpa. Ma come con­fer­ma­to dall’ex sin­da­co Fioren­zo Pien­az­za, negli ulti­mi 2 anni la sua ammin­is­trazione non emise nes­suna ordinanza.