Preso d'assalto dai turisti, conoscerà nuovi restauri

Il castello, autentica superstar

04/05/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
cad.

Il medievale castel­lo che sovras­ta la cit­tà sta diven­tan­do uno dei richi­a­mi più get­to­nati di Arco, assieme all’ar­rampi­ca­ta ed al moun­tain bike. Nel 2000 i vis­i­ta­tori sono sta­ti oltre 50 mila e quest’an­no arriver­an­no a qualche deci­na di migli­a­ia in più. La con­fer­ma del­l’enorme aumen­to di pub­bli­co degli ulti­mi mesi la si è avu­ta in quest’ul­ti­ma set­ti­mana semi­fes­ti­va. Gior­nal­mente una fila qua­si inin­ter­rot­ta di per­sone s’in­er­pi­ca­va su per i viot­toli che por­tano alla som­mità del­la Cos­ta. Tra i castel­li del Trenti­no, la roc­ca arcense risul­ta infat­ti tra le più fre­quen­tate. L’af­fol­la­men­to è des­ti­na­to a primeg­gia­re se tra qualche anno ver­rà real­iz­za­to l’avve­nieris­ti­co prog­et­to di arrivare sul maniero dei con­ti d’Ar­co con l’as­cen­sore, par­tendo dal­la sot­tostante zona di Pra­bi. Se sarà evi­ta­ta l’odier­na scarpina­ta di una venti­na di minu­ti potrà accedere la marea degli anziani, che ora sono in gran parte impedi­ti dagli imman­ca­bili acciac­chi dovu­ti all’età. «L’am­bi­ente ed il pae­sag­gio risul­tano deter­mi­nan­ti ad atti­rare i vis­i­ta­tori sul castel­lo — com­men­ta sod­dis­fat­to l’asses­sore Rug­gero Moran­di — l’af­flus­so aumenterà ancor più il prossi­mo anno quan­do ver­rà ulti­ma­to il restau­ro del­la parte alta del­la roc­ca. La set­ti­mana entrante con­corderò con la Provin­cia tale inter­ven­to, che, per accel­er­are i tem­pi, lo finanzierà e l’e­seguirà il comune. Ovvi­a­mente con la super­vi­sione del­la Sovrain­ten­den­za provin­ciale ai beni cul­tur­ali. Saran­no sis­te­m­ate la torre supe­ri­ore, det­ta Renghera, quel­la lat­erale di Laghel e real­iz­za­to il pas­sag­gio pedonale con la zona sot­tostante, già aper­ta al pub­bli­co. Nel con­tem­po, la Provin­cia sis­te­merà le stanze degli affres­chi e del sar­tor poste nel castel­lo. Il cantiere inizierà in autun­no per non intral­cia­re le migli­a­ia di vis­i­ta­tori del peri­o­do estivo».