Da lunedì 400 delegati da tutto il mondo per un forum sul retail aeroportuale

Il Catullo porta a Verona la”Aci Europe Trading Conference & Exhibition”

22/02/2008 in Attualità
Di Luca Delpozzo

Il Sis­tema aero­por­tuale del Gar­da ospi­ta a Verona l’edizione 2008 dell’ “Aci Europe Trad­ing Con­fer­ence & Exhi­bi­tion” ded­i­ca­ta al retail aero­por­tuale: un appun­ta­men­to che accoglie del­e­gati da tut­to il mon­do, chia­mati a dis­cutere — da lunedì 25 a mer­coledì 27 feb­braio — delle nuove oppor­tu­nità offerte agli scali di garan­tire servizi inno­v­a­tivi ai passeg­geri, in rispos­ta a esi­gen­ze sem­pre più arti­co­late e in via di con­tin­ua trasformazione.“What con­sumers real­ly want” è il tito­lo del­la dici­as­settes­i­ma edi­zione di un even­to con­sid­er­a­to il più impor­tante forum mon­di­ale del set­tore, segui­to anche quest’anno da cir­ca 400 del­e­gati prove­ni­en­ti da Europa, Aus­tralia, Sta­ti Uni­ti, Cana­da, Emi­rati Arabi.L’appuntamento, orga­niz­za­to dall’Airport Coun­cil Inter­na­tion­al in rap­p­re­sen­tan­za di 400 aero­por­ti pre­sen­ti in 45 sta­ti europei, in col­lab­o­razione con il Sis­tema aero­por­tuale del Gar­da, è un momen­to molto atte­so da oper­a­tori com­mer­ciali e man­ag­er che si occu­pano di per­fezionare l’offerta aero­por­tuale: dalle catene di ven­di­ta al det­taglio, ai servizi bar, ris­torante, tele­co­mu­ni­cazione, media, noleg­gio auto, infor­mazione tur­is­ti­ca e immobiliare.“Negli ulti­mi anni, — spie­ga il diret­tore gen­erale degli aero­por­ti di Verona e Bres­cia, Clau­dio Boc­car­do — le risorse prove­ni­en­ti dalle attiv­ità non aero­nau­tiche si sono riv­e­late preziose e deg­ne del mas­si­mo poten­zi­a­men­to per­ché riescono ad assol­vere ad un duplice obi­et­ti­vo: quel­lo di portare buoni introiti ai bilan­ci aero­por­tu­ali e quel­lo di garan­tire ai passeg­geri un sup­por­to sem­pre più com­ple­to nelle fasi di atte­sa. Se par­ti­amo dal pre­sup­pos­to che il viag­gio inizi nel momen­to in cui l’utente mette piede in aero­por­to, ecco che i nos­tri sforzi van­no ind­i­riz­za­ti a garan­tire una buona accoglien­za, che ten­ga con­to delle esi­gen­ze sem­pre più selet­tive e diver­sifi­cate dei con­suma­tori, nonché dei cam­bi­a­men­ti introdot­ti dal­la dif­fu­sione dei voli low cost. Inter­es­sati alla com­pren­sione di queste trasfor­mazioni, quest’anno siamo rius­ci­ti a portare a Verona un even­to che per gli oper­a­tori del set­tore rap­p­re­sen­ta ormai un must con­sol­ida­to. Ascolter­e­mo le espe­rien­ze di scali in gra­do di fare scuo­la nel cam­po dell’accoglienza e dell’intrattenimento dei passeg­geri, con l’obiettivo finale di portare anche a casa nos­tra inter­ven­ti a favore di una vivi­bil­ità sem­pre migliore del­lo scalo”.Dopo Mon­te­car­lo e pri­ma di Por­to in Por­to­gal­lo, Verona farà da cor­nice all’incontro. “Si trat­ta di un’occasione imperdi­bile – ricor­da il pres­i­dente del Cat­ul­lo, Fabio Bor­to­lazzi — per pre­sentare a un pub­bli­co di qual­ità, prove­niente da 45 diver­si Sta­ti, le attrazioni del­la nos­tra cit­tà, gra­zie a un pro­gram­ma che ris­er­va spazi per vis­itare il cuore di Verona, con tappe alla gal­le­ria di Arte Mod­er­na di Palaz­zo For­ti e alla Gran Guardia per il gala offer­to agli ospi­ti”. I lavori iniziano mart­edì alle 9 al Pala­Ex­po di Veron­afiere con l’apertura del diret­tore gen­erale di Aci Europe, Olivi­er Jankovec, e del diret­tore gen­erale degli aero­por­ti di Verona e Bres­cia, Clau­dio Boc­car­do.