La sede è a palazzo Fantoni di Salò

Il Centro studi Rsi fa un altro passo avanti in Broletto

18/04/2002 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Salò

Lo scor­so 10 otto­bre, in cit­tà, a Palaz­zo Bro­let­to, tra Regione (rap­p­re­sen­ta­ta dal­l’asses­sore Ettore Alber­toni, nom­i­na­to ammin­is­tra­tore del­la Rai Tv), Provin­cia (Alber­to Cav­al­li) e comune di Salò (, sin­da­co) era sta­to fir­ma­to l’at­to di nasci­ta del Cen­tro stu­di e doc­u­men­tazione del peri­o­do stori­co lega­to alla Repub­bli­ca sociale ital­iana di Ben­i­to Mus­soli­ni. Poi lo stop, di carat­tere tec­ni­co. Dovu­to alla neces­sità di mod­i­fi­care lo statu­to, che non prevede­va l’is­ti­tuzione del­l’assem­blea. Il con­siglio di ammin­is­trazione avrebbe dovrebbe fare tut­to, a com­in­cia­re dal­la nom­i­na del Comi­ta­to sci­en­tifi­co e del Col­le­gio dei revi­sori. Senonchè, al momen­to del­la stip­u­la del­l’ac­cor­do, il notaio ha ricorda­to che non era pos­si­bile pre­scindere da un’assem­blea, for­ma­ta dai tre enti cre­atori del Cen­tro stu­di. Da qui la neces­sità di inserire tale organ­is­mo. Il con­siglio comu­nale di Salò ha introdot­to i ritoc­chi a fine feb­braio. Ieri mat­ti­na è toc­ca­to all’assem­blea di Palaz­zo Bro­let­to. «Un voto unanime ‑ha affer­ma­to Bruno Faus­ti­ni-. Uni­co astenu­to l’e­spo­nente del­la Lega Lom­bar­da Alpina». Il Cen­tro stu­di, che dispone già di tre archivi (il pri­mo è del mares­cial­lo Graziani, respon­s­abile mil­itare del­la Rsi, set­tan­ta scat­oloni di doc­u­men­ti anco­ra da archiviare, il sec­on­do appartene­va a Sus­mel, l’ul­ti­mo a un pri­va­to), ha rice­vu­to con­tribu­ti di 200 mil­ioni dal Pirellone, 30 dal­la Provin­cia e 20 dal Comune di Salò, che ha indi­vid­u­a­to la sede provvi­so­ria nel­la Sala del Caminet­to di Palaz­zo Fantoni.

Parole chiave: