Il colore disvelato tinteggia Riva del Garda

05/06/2013 in Arte, Cultura, Mostre
Parole chiave:
Di Redazione

Il col­ore dis­ve­la­to, la mostra che il ded­i­ca al pit­tore con­tem­po­ra­neo Clau­dio Olivieri viene inau­gu­ra­ta saba­to 8 giug­no alle ore 18 e resterà aper­ta al pub­bli­co nel­la Pina­cote­ca del Museo di Riva del Gar­da fino al 3 novem­bre. Cre­a­ta in col­lab­o­razione con il Mart, Museo d’arte mod­er­na e con­tem­po­ranea di Tren­to e Rovere­to; a cura di Daniela Fer­rari.

La mostra Il col­ore dis­ve­la­to pre­sen­ta una selezione di cir­ca ven­ti quadri di Clau­dio Olivieri, artista di orig­ine romana milanese d’adozione, tra i mag­giori rap­p­re­sen­tan­ti del­la pit­tura ana­lit­i­ca ital­iana. I suoi Disvelatoesor­di avven­gono nell’ambito del­la pit­tura infor­male, ges­tuale e seg­ni­ca, ma è a par­tire dagli anni Set­tan­ta che si com­pie la mat­u­razione piena di Olivieri, che da quel momen­to con­duce una rig­orosa ricer­ca incen­tra­ta sul­la poten­zial­ità espres­si­va del col­ore e del­la luce inter­na al quadro. Le super­fi­ci, sat­ure di pig­men­to impal­pa­bile che diviene con­sis­tente attra­ver­so la strat­i­fi­cazione e la velatu­ra, appaiono come crogiuoli di pit­tura aerea e pul­sante. Viene inoltre inau­gu­ra­to anche un prog­et­to di respiro pluri­en­nale dal tito­lo «In Pina­cote­ca. Finestre sul con­tem­po­ra­neo», all’interno del quale il MAG intende offrire un ciclo di appro­fondi­men­ti e aggior­na­men­ti sul lin­guag­gio con­tem­po­ra­neo, a par­tire dagli anni Set­tan­ta del Nove­cen­to. Da luo­go di con­ser­vazione stori­co-artis­ti­ca, la Pina­cote­ca si apre dunque ad una selezione di prog­et­ti espos­i­tivi che per­me­t­ter­an­no di doc­u­mentare il più recente lin­guag­gio fig­u­ra­ti­vo.

Per mag­giori infor­mazioni: www.museoaltogarda.it oppure info@museoaltogarda.it

 

Parole chiave: