Rivoluzionato, soprattutto per quanto riguarda la zona a lago, il sistema dei parcheggi pubblici.

Il Comune ha rinnovato il sistema dei parcheggi Parcometri a Padenghe

Di Luca Delpozzo
l.d.p.

Riv­o­luzion­a­to, soprat­tut­to per quan­to riguar­da la zona a lago, il sis­tema dei parcheg­gi pub­bli­ci. Nei giorni scor­si tut­ti gli spazi disponi­bili in quat­tro zone des­ti­nate alla sos­ta delle auto sono sta­ti ridip­in­ti con col­ori diver­si. Ciò a causa delle nuove regole del­la sos­ta decisa nelle scorse set­ti­mane dal­la Giun­ta gui­da­ta da Gian­car­lo Alle­gri. In sostan­za si è introdot­to il paga­men­to di un tick­et rego­la­men­ta­to da 4 par­cometri instal­lati nei parcheg­gi sit­uati in local­ità San­ta Giu­lia, Por­to, Lido e via Meuc­ci. Le tar­iffe sta­bilite van­no da un min­i­mo di 2500 lire per la sos­ta di un’ora fino ad un mas­si­mo di 15.000 per l’intera gior­na­ta. Rimane invece libero e gra­tu­ito per i res­i­den­ti il parcheg­gio in prossim­ità del semaforo in local­ità «Roc­chet­ta». Ai res­i­den­ti saran­no ris­er­vati, gra­tuita­mente, anche tut­ti gli spazi di sos­ta con­trad­dis­tin­ti dal­la seg­nalet­i­ca con righe aran­cio o gialle. Quel­li a righe blu saran­no a paga­men­to per tut­ti. Nei giorni scor­si il sin­da­co Alle­gri ha provve­du­to ad inviare a tut­ti i cit­ta­di­ni una comu­ni­cazione in cui veni­vano seg­nalate queste nuove vari­azioni nec­es­sarie per met­tere fine al sem­pre più caoti­co «parcheg­gio sel­vag­gio», soprat­tut­to nelle gior­nate fes­tive ed estive. Per i res­i­den­ti è sta­to pre­dis­pos­to un appos­i­to bolli­no iden­ti­fica­ti­vo, da appli­care sul parabrez­za del­la pro­pria auto, che potrà essere riti­ra­to all’ufficio del­la Polizia munic­i­pale dietro pre­sen­tazione del libret­to di cir­co­lazione dell’autoveicolo accom­pa­g­na­to da un doc­u­men­to di riconosci­men­to. Padenghe è il pri­mo Comune del­la Valte­n­e­si ad adottare il par­cometro per la rego­la­men­tazione e la ges­tione del­la sos­ta.