A Villa Alba di Gardone Riviera comincia la tre giorni di confronto sulle attività nel terzo settore. In programma una visita della delegazione alla Casa di riposo di Salò

Il Consiglio d’Europa sul Garda

08/03/2006 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Elisabetta Reguitti

Il ter­zo set­tore del­la provin­cia di Bres­cia var­ca i con­fi­ni nazion­ali con una tre-giorni d’incontri con la «com­mis­sione coe­sione sociale del con­gres­so poteri locali e region­ali» del Con­siglio d’Europa. Un incon­tro-con­fron­to che si ter­rà a Gar­done Riv­iera (a Vil­la Alba) che inizierà oggi pomerig­gio con la riu­nione tec­ni­ca, con­tin­uerà domani con la dis­cus­sione del­la com­mis­sione sulle diverse tem­atiche legate al sociale e si chi­ud­erà dopodomani, ven­erdì, con la serie d’incontri coor­di­nati dall’assessore provin­ciale Ric­car­do Mini­ni oltra ad un con­cer­to serale nel­la sala «Domus», orga­niz­za­to dal Comune di Salò. Il «sosten­i­tore» di questo incon­tro con i 50 mem­bri del­la com­mis­sione (una delle poche uscite dal­la sede isti­tuzionale) è sta­to l’assessore provin­ciale ai trasporti Vale­rio Pri­gnachi mem­bro del­lo stes­so con­siglio anche se, come ha sot­tolien­ato il pres­i­dente del­la provin­cia Alber­to Cav­al­li «le eccel­len­ze bres­ciane nell’ambito dell’ospitalità saran­no il miglior bigli­et­to da visi­ta del­la provin­cia per questo incon­tro che — ha con­clu­so Cav­al­li — rap­p­re­sen­ta una buona oppor­tu­nità per strin­gere accor­di con sogget­ti analoghi e colti­vare prog­et­ti comu­ni che fac­ciano crescere insieme». E da questi pre­sup­posti è sta­to sti­la­to il pro­gram­ma degli incon­tri che carat­ter­izzer­an­no la trasfer­ta bres­ciana, ses­sione pri­maver­ile del­la com­mis­sione «Coe­sione sociale» e che prevede, nel pomerig­gio di ven­erdì la visi­ta alla scuo­la audio­fo­net­i­ca di Bres­cia e alla res­i­den­za socio assis­ten­ziale per anziani di Salò. Nel cor­so degli incon­tri ver­ra­no illus­trate le numerose prog­et­tual­ità dell’ambito sociale pro­mosse e real­iz­zate dal­la provin­cia di Bres­cia; come gli sportel­li famiglia pre­sen­ti sul ter­ri­to­rio e i mezzi di trasporto pub­bli­co attrez­za­ti per il servizio dei diver­sa­mente abili. Il con­siglio d’Europa riu­nisce 46 Pae­si: una realtà che va oltre i con­fi­ni dell’unione euro­pea (25 gli sta­ti mem­bri) che ha come «mis­sion» la rap­p­re­sen­tan­za dei poteri locali. Il Con­gres­so dei poteri locali e region­ali d’Europa (isti­tu­ito nel 1994) è il «por­tav­oce degli inter­es­si delle regioni e dei comu­ni d’Europa».