Il Consorzio Lago di Garda Lombardia incontra il neo assessore regionale Alberto Cavalli

Di Luigi Del Pozzo

Prima uscita ufficiale del nuovo assessore al Commercio, Turismo e Terziario della , Alberto Cavalli, che incontra il Consorzio Garda Lombardia

 

Nel­la cor­nice di una delle local­ità storiche del tur­is­mo garde­sano, Gar­done Riv­iera, il nuo­vo Asses­sore al Tur­is­mo e Com­mer­cio del­la Regione Lom­bar­dia, Alber­to Cav­al­li, ha incon­tra­to i rap­p­re­sen­tan­ti del Con­sorzio Tur­is­ti­co Gar­da — Lom­bar­dia, gli ammin­is­tra­tori locali e gli oper­a­tori eco­nomi­ci del ter­ri­to­rio.

All’at­te­so appun­ta­men­to — cui han­no parte­ci­pa­to anche la par­la­mentare bres­ciana Mari­astel­la Gelmi­ni, , Asses­sore alla Cul­tura e al Tur­is­mo del­la Provin­cia di Bres­cia, e numerose altre autorità, oltre ad un folto pub­bli­co — si è par­la­to del ruo­lo fon­da­men­tale svolto dal­l’ente con­sor­tile che è nato dall’unione delle due realtà oper­an­ti sul­la spon­da lom­bar­da del più grande lago ital­iano: Con­sorzio Riv­iera dei Limoni e dei Castel­li e Con­sorzio Riv­iera del Gar­da-Colline Moreniche.

Alto Garda Foto Veronesi

Foto Verone­si

Nel suo inter­ven­to il Pres­i­dente del nuo­vo con­sorzio, , ha ringrazi­a­to l’asses­sore Cav­al­li per aver scel­to il Gar­da in occa­sione del­la sua pri­ma visi­ta uffi­ciale sul ter­ri­to­rio, invi­tan­do­lo a inten­si­fi­care l’at­ten­zione del­la Regione ver­so il baci­no bena­cense, con­sid­er­a­to “loco­mo­ti­va trainante” del­l’in­tero com­par­to tur­is­ti­co lom­bar­do.

Dal can­to suo l’asses­sore regionale ha con­fer­ma­to l’el­e­va­to gra­do d’interesse che, già da Pres­i­dente del­la Provin­cia di Bres­cia e da Sot­toseg­re­tario Regionale, ha dimostra­to ver­so l’area garde­sana, conoscen­do e apprez­zan­do in par­ti­co­lare il lavoro svolto nel­l’am­bito del prog­et­to inter­re­gionale “Gar­da Uni­co”.

Al ter­mine del­la riu­nione i pre­sen­ti han­no con­venu­to sul­la neces­sità di ren­dere anco­ra più con­cre­to il gra­do di col­lab­o­razione tra tutte le isti­tuzioni e gli enti pub­bli­ci e pri­vati inter­es­sati al futuro del lago, per dare un nuo­vo slan­cio all’at­tiv­ità di pro­mozione del Gar­da e all’e­cono­mia tur­is­ti­ca locale.

Il Con­sorzio Lago di Gar­da – Lom­bar­dia è una realtà nuo­va che guar­da al futuro per far sì che la pro­mozione del lago di Gar­da e del rel­a­ti­vo entroter­ra, anche in un momen­to stori­co dif­fi­cile come quel­lo che sta attra­ver­san­do il nos­tro paese, pos­sa dare un impul­so pos­i­ti­vo allo svilup­po del set­tore tur­is­ti­co.

Con cir­ca 72 mila posti let­to e oltre 6 mil­ioni e 300 mila pre­sen­ze annue il Con­sorzio rap­p­re­sen­ta il motore del­l’e­cono­mia garde­sana, il più grande ente di pro­mozione tur­is­ti­ca del­la Regione Lom­bar­dia e uno dei più impor­tan­ti a liv­el­lo nazionale.

Medio Garda Acherdo-Bams photo Rodella

Acher­do-Bams pho­to Rodel­la

Attual­mente il Con­sorzio Gar­da – Lom­bar­dia com­prende 16 ammin­is­trazioni comu­nali, la Cit­tà di Man­to­va, 13 asso­ci­azioni alber­ga­tori con cir­ca 500 strut­ture ricettive alberghiere ed extral­berghiere, oltre a decine di aziende pri­vate legate al set­tore tur­is­ti­co.