L’assessore Vanaria conferma il piano della Giunta e respinge le controproposte

Il Corso a senso unico: «Scelta irreversibile»

28/03/2008 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

di Con un ritar­do di cinque o sei mesi sul pro­gram­ma arri­va il semaforo verde per i lavori di riqual­i­fi­cazione del cen­tro stori­co di Lona­to: la sis­temazione delle piazze Mat­teot­ti, Mar­tiri del­la Lib­ertà e via Tarel­lo ha ottenu­to il placet del­la Sovrintendenza.«I lavori inizier­an­no il pri­mo luglio — annun­cia l’assessore alla Via­bil­ità, Rober­to Vanaria — e pen­so dur­eran­no almeno un anno. Sti­amo stu­dian­do una tabel­la di mar­cia del cantiere per evitare più dis­a­gi pos­si­bili ai residenti».Molti cit­ta­di­ni in incon­tri pub­bli­ci con­tes­tano però che l’intervento sia sta­to accom­pa­g­na­to dal­la creazione per­ma­nente del sen­so uni­co su cor­so Garibal­di. «Ma il sen­so uni­co è irri­n­un­cia­bile — taglia cor­to l’assessore -. Altri­men­ti ver­reb­bero meno gli obbi­et­tivi pri­or­i­tari che han­no mosso la Giun­ta: la sicurez­za per i pedoni che oggi con questi mar­ci­apie­di non è affat­to garan­ti­ta e l’eliminazione del traf­fi­co di transito».Qualcuno sug­gerisce almeno un roves­ci­a­men­to del sen­so uni­co che ora va dal Gar­da ver­so Bres­cia. È pos­si­bile? «No — tbat­te Vanaria -. Creerebbe un sur­plus di traf­fi­co con rel­a­ti­vo ingor­go all’inizio e al ter­mine di cor­so Garibal­di, in modo par­ti­co­lare dove è col­lo­ca­ta la rota­to­ria. Peg­gior­erebbe sicu­ra­mente gli attraversamenti».I RESIDENTI delle vie interne, decisa­mente strette, si lamen­tano però per l’aumento del traf­fi­co da quan­do sono state introdotte le novità. «Pos­so dire che insieme con il cantiere che aprirà a luglio, gra­zie al nul­laos­ta del­la Sovrin­ten­den­za sarà rad­doppi­a­to l’accesso da via Antiche Mura ver­so il parcheg­gio del Mon­te­bel­lo. Si potrà non solo uscire ma anche entrare. Pen­si­amo a chi scende dal­la via Par­roc­chiale, pros­egue con via Ger­ar­di (che tornerà ad essere intera­mente a doppio sen­so) e potrà allon­ta­nar­si così dal cen­tro stori­co, sen­za intasare nessun’altra stra­da. Sarà anche chiu­so l’attuale acces­so all’oratorio di via Poz­zo­lo. Resterà solo pedonale. Per le auto, il pas­so car­raio per l’oratorio sarà dal parcheg­gio Mon­te­bel­lo. Per le altre vie interne il dibat­ti­to e i con­tribu­ti di idee sono ben accetti».PER L’UTILIZZO del­la stra­da bian­ca del­la Cav­allera che dal parcheg­gio del Cor­lo sale fino alla Roc­ca, per ridis­cen­dere fino al cimitero, ci sono invece diver­si osta­coli. E’ vero che potrebbe con­cor­rere ad elim­inare traf­fi­co di tran­si­to dal cen­tro, ma ci sono pre­cisi lim­i­ti imposti dal­la Soprint­en­den­za. Divi­eto di asfal­tatu­ra (al mas­si­mo si può pen­sare ad un acciot­to­la­to) e di ampliamento.«Mi ren­do con­to — con­clude l’assessore Vanaria — che in questo momen­to le scelte pos­sano apparire impopo­lari, ma indis­pens­abili per dare un futuro di mag­giore vivi­bil­ità al cen­tro stori­co lonatese».Per la prossi­ma set­ti­mana è intan­to con­vo­ca­to il tavo­lo pro­mosso dai rap­p­re­sen­tan­ti del quartiere cen­tro stori­co, Mas­si­mo De Casamas­si­mi ed Ezio Rodel­la. La polem­i­ca è tutt’altro che esaurita.

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti