Gestire il territorio Occasione per due

Il debutto del «Pati»

Di Luca Delpozzo

Domani, alle 18, nel­la Sala con­feren­ze del­la caser­ma di Por­ta Verona, l’amministrazione comu­nale pre­sen­ta al pub­bli­co il Piano di asset­to del ter­ri­to­rio inter­co­mu­nale: si trat­ta del­lo stru­men­to urban­is­ti­co che det­ta le linee gen­er­ali che guider­an­no la pro­gram­mazione del­lo svilup­po del paese nei prossi­mi dieci anni.Peschiera ha scel­to di con­di­videre la redazione del Piano insieme al comune di Castel­n­uo­vo, dato che la con­ti­gu­i­tà com­por­ta una con­di­vi­sione di molte realtà e crit­ic­ità dell’area geografi­ca garde­sana. Ad illus­trare al pub­bli­co sia l’analisi del ter­ri­to­rio che i cri­teri pro­gram­mati­ci indi­vid­uati saran­no il vicesin­da­co Wal­ter Mon­tre­sor e l’ingegner Sil­vano Car­li, tec­ni­co cui è sta­ta affi­da­ta la redazione del Pati.Prima di questo appun­ta­men­to, riv­olto alla cit­tad­i­nan­za di Peschiera, i capi­toli gen­er­ali (come ambi­ente e cen­tri stori­ci) del Piano era­no già sta­ti illus­trati in incon­tri cui tec­ni­ci e rap­p­re­sen­tan­ti di entram­bi i Comu­ni han­no rac­colto anche sug­ger­i­men­ti ed osser­vazioni di asso­ci­azioni e realtà oper­an­ti sul ter­ri­to­rio.