MONTICHIARI E LA POLITICA

IL DIBATTITO SUGLI AEROPORTI

28/10/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

Le polemiche sul­lo stu­dio pre­dis­pos­to su incar­i­co del­la da IReR e Grup­po CLAS sul futuro degli aero­por­ti in Lom­bar­dia, di cui il Cor­riere ha rifer­i­to, inseg­nano che ci sono due modi per uti­liz­zare gli stu­di di pro­gram­mazione eco­nom­i­ca e ter­ri­to­ri­ale (e di dif­fonderne i risul­tati). Da una parte si può forzarne e dis­torcerne la let­tura, in modo da stru­men­tal­iz­zarla politi­ca­mente: ad esem­pio si può sostenere capziosa­mente un modo più o meno esplic­i­to che lo stu­dio dimostr­erebbe che l’hub di Malpen­sa è sta­to prog­et­ta­to in misura inadegua­ta, che è già sat­uro e che occorre per­tan­to cor­rere subito ai ripari con la costruzione di un sec­on­do hub lom­bar­do, a Mon­tichiari. Con questo cer­can­do di creare ulte­ri­ori dif­fi­coltà a Malpen­sa che invece, nel­l’in­ter­esse del­la comu­nità lom­bar­da, dovrebbe essere aiu­ta­to ad essere effi­ciente (come ha ben capi­to il Min­istro Bersani). L’al­tro modo per leg­gere cor­ret­ta­mente lo stu­dio è quel­lo di riconoscere la lungimi­ran­za del­la Regione Lom­bar­dia che si pre­oc­cu­pa delle pre­vi­sioni di ver­tig­i­nosa cresci­ta del trasporto aereo e — con sag­gio anticipo — fa pre­dis­porre uno stu­dio per ori­entare la pro­gram­mazione di lun­go peri­o­do del ter­ri­to­rio. Per­ché, facen­do tesoro del­l’es­pe­rien­za di Malpen­sa, ha pre­so atto che per far fun­zionare effi­cien­te­mente a regime un aero­por­to hub occorre un numero ele­va­to di anni (almeno 10) e che è oppor­tuno nel frat­tem­po pro­gram­mare strade e fer­rovie nonché pre­venire una ecces­si­va urban­iz­zazione delle aree in cui potrebbe nascere o crescere l’aero­por­to (aree che in Lom­bar­dia sono evi­den­te­mente ormai poche, tra cui va inclusa quel­la di Mon­tichiari). Dalle due dif­fer­en­ti let­ture del­lo stes­so stu­dio si deduce che quel­la intel­li­gente tiene con­to del tem­po nec­es­sario per pro­gram­mare il ter­ri­to­rio: un tem­po pieno di deci­sioni che devono essere coer­en­ti con quel­lo che prob­a­bil­mente suc­ced­erà tra dieci anni. Men­tre la let­tura scor­ret­ta e capziosa è quel­la che stru­men­tal­iz­za una ragionev­ole pre­vi­sione di lun­go peri­o­do per creare osta­coli a quel­lo che sta già succe­den­do oggi. * Bocconi