Si parte domani da Desenzano per approdare a Toscolano e Lazise. E oggi aole e vino per la festa del pesce al «Porto vecchio»

Il Doge sbarcherà sul Benaco

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Sara Mauroner

Due feste ani­mer­an­no il fine set­ti­mana di Desen­zano. La pri­ma, ques­ta sera, è quel­la del pesce che si svol­gerà in piaz­za Cap­pel­let­ti a par­tire dalle 21 e la sec­on­da, quel­la del Doge, che domani intrat­ter­rà cit­ta­di­ni e tur­isti con la rie­vo­cazione stor­i­ca del peri­o­do com­pre­so tra il XIV e il XV sec­o­lo. La fes­ta del pesce, orga­niz­za­ta dagli Ami­ci del Por­to Vec­chio è ormai un appun­ta­men­to che si ripete da diver­si anni. Dal 1970, ogni pri­mo saba­to di luglio in fronte al lago si pos­sono degustare gra­tuita­mente « e aole», vino Lugana e pesce di lago, il tut­to accom­pa­g­na­to dall’intrattenimento musi­cale dell’orchestra «Carosel­lo ital­iano». Domani le sponde del Lago di Gar­da si vesti­ran­no invece dei cos­tu­mi e dei col­ori del­la Venezia del XV sec­o­lo. Tor­na anche quest’anno la fes­ta del Doge che toc­cherà le cit­tà di Toscolano Mader­no, di Lazise e di Desen­zano. Si trat­ta del­la ricostruzione di una lacus­tre effet­tua­ta dal Doge Andrea Grit­ti e dal­la sua corte sulle acque del Bena­co, con appro­do in alcu­ni Comu­ni. La nav­igazione prevede appun­to tre tappe dove si potrà assis­tere a diverse forme di spet­ta­co­lo, tra le quali le esi­bizioni di sbandier­a­tori e musi­ci. La parten­za del vas­cel­lo del Doge è pre­vista da piaz­za Mat­teot­ti alle ore 10; alle 11 farà tap­pa a Toscolano, alle 13 a Lazise e alle 18.30 rien­tr­erà a Desen­zano, dove si ter­rà uno spet­ta­co­lo di arte circense medio­e­vale. Alle 19.45, con lo sbar­co in piaz­za Mat­teot­ti, avrà inizio lo spet­ta­co­lo vero e pro­prio. Le del­egazioni dei vari Comu­ni coin­volti si sfider­an­no nel «Gio­co del Doge», sin­go­lare ker­messe che si dis­pu­ta su un per­cor­so, sis­tem­ato nel­la piaz­za, sim­i­le a quel­lo del Gio­co dell’Oca.

Parole chiave: -