In programma nuovi lavori per migliorare la struttura

Il forte diventerà più bello con i soldi di 2.500 spettatori

12/02/2003 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
(c.m.)

È giun­to il momen­to del riposo per i volon­tari del grup­po Ami­ci del forte, che da anni ormai si occu­pano del­la manuten­zione e sis­temazione del com­pen­dio mon­u­men­tale, e del­la rac­col­ta dei fon­di nec­es­sari per tali scopi. Per tut­to il mese di feb­braio il forte riv­o­lese sarà chiu­so al pub­bli­co e sarà aper­to solo su preno­tazione di grup­pi di almeno quindi­ci per­sone (per preno­tare tel. 045 7281169 oppure 045 7281106). La ria­per­tu­ra è pre­vista per la pri­ma domeni­ca di mar­zo, sec­on­do il con­sue­to orario pomerid­i­ano: dalle 14,30 alle 19,30, con la pos­si­bil­ità di aper­tu­ra nei giorni del­la set­ti­mana sem­pre su preno­tazione. Insieme al forte, chiusi anche il del­la grande guer­ra e la mostra fotografi­ca allesti­ti pres­so la bat­te­ria alta del­lo stes­so. «Anche noi, come tut­ti gli orga­niz­za­tori, allesti­tori e vis­i­ta­tori del­la rasseg­na pre­sepis­ti­ca, siamo molto sod­dis­fat­ti di come è anda­ta l’intera man­i­fes­tazione», ha dichiara­to il pres­i­dente del grup­po, Mario Zanet­ti. «I vis­i­ta­tori sono sta­ti cir­ca 2500, che ci per­me­t­ter­an­no di far fronte alle spese per alcu­ni lavori urgen­ti di sis­temazione del mon­u­men­to. Voglio ricor­dare, infat­ti, che i sol­di spe­si al forte, infat­ti, al forte poi ritor­nano tut­ti.» In questo nuo­vo anno l’associazione ha in pro­gram­ma di uti­liz­zare i fon­di per far fronte a tut­ta una serie di inter­ven­ti: anz­i­tut­to devono essere ulti­mati gli impianti elet­tri­ci, ora non pre­sen­ti in tutte le sale del­la bat­te­ria bas­sa e alta; quin­di andran­no sis­te­m­ate le ter­razze, sia del­la bat­te­ria bas­sa che alta, medi­ante la real­iz­zazione di una cop­er­tu­ra idrore­pel­lente che argi­ni le oggi trop­po fre­quen­ti perdite d’acqua; infine è pre­vista anche la sis­temazione del­la stra­da che con­duce al forte, in molti pun­ti scon­nes­sa e dif­fi­coltosa.

Parole chiave: