Dal 24 giugno i vini del Benaco saranno proposti dai migliori dieci ristorator.iMenù promozionali da Gualtiero Marchesi e in altri nove locali

Il Garda Doc nei ristoranti «Top»

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Claudio Andrizzi

I vini del Gar­da Clas­si­co appro­dano sulle più pres­ti­giose tav­ole «stel­late» del­la ris­torazione bres­ciana: una ris­torazione d’a­van­guardia, che anche le isti­tuzioni bres­ciane han­no deciso di cel­e­brare con l’is­ti­tuzione di un nuo­vo riconosci­men­to asseg­na­to per la pri­ma vol­ta pro­prio l’al­tra sera, e che in ques­ta par­ti­co­lare occa­sione ha scel­to di con­frontar­si in maniera diret­ta con il ter­ri­to­rio aderen­do con alcune delle sue firme più pres­ti­giose ad una rasseg­na enogas­tro­nom­i­ca in sce­na dal 24 giug­no al 3 luglio. Denom­i­na­ta «Gar­da clas­si­co e stelle-cibo divi­no», la man­i­fes­tazione orga­niz­za­ta dal Con­sorzio di tutela del Gar­da Clas­si­co Doc, è sta­ta pre­sen­ta­ta mer­coledì nel­la cor­nice di Bor­go alla Quer­cia, a Cal­vagese. Pro­tag­o­niste del­l’inizia­ti­va, oltre alle etichette del Gar­da Clas­si­co Doc, dieci tra le inseg­ne più conosciute del­la ris­torazione bres­ciana: Gualtiero March­esi di Erbus­co, Mira­mon­ti l’Al­tro di Con­ce­sio, Il Gam­bero di Calvisano, il Volto di Iseo, L’Ar­tigliere di Gus­sa­go, e poi i garde­sani Esplanade (Desen­zano), Vil­la Fiordal­iso (Gar­done Riv­iera), Tor­tu­ga (Gargnano), Capric­cio (Maner­ba) e il Por­to (Moni­ga). Tav­ole ormai conosciute in tut­ta Italia per il liv­el­lo di eccel­len­za supe­ri­ore uni­ver­salmente riconosci­u­to. Per una set­ti­mana questi ris­toran­ti di altissi­mo pres­ti­gio apri­ran­no le porte all’enolo­gia del­la riv­iera bres­ciana del Gar­da con l’o­bi­et­ti­vo di cel­e­brare un nuo­vo mat­ri­mo­nio di gusti e sapori tra la miglior cuci­na d’au­tore e i vini di una delle Doc emer­gen­ti più in vista del­l’in­tero panora­ma vitivini­co­lo nazionale. L’aspet­to più sig­ni­fica­ti­vo per i con­suma­tori è che l’inizia­ti­va del Gar­da Clas­si­co con­sen­tirà a gour­mand, gas­tro­nau­ti ed appas­sion­ati di seder­si ai tavoli di alcu­ni fra i migliori ris­toran­ti d’I­talia a prezzi com­pre­si tra i 50 e i 100 euro, ovvi­a­mente sceglien­do i menù degus­tazione a prez­zo con­ven­zion­a­to stu­diati apposi­ta­mente da chef di fama inter­nazionale per l’ab­bina­men­to con i vini delle can­tine asso­ciate al Con­sorzio. «Aver riu­ni­to in ques­ta rasseg­na alcu­ni fra i ris­toran­ti più pres­ti­giosi del com­par­to bres­ciano e nazionale è per noi moti­vo d’or­goglio — affer­ma il pres­i­dente del Gar­da Clas­si­co Pao­lo Turi­na -. Per sette giorni i nos­tri vini potran­no godere di una vet­ri­na priv­i­le­gia­ta, che saprà sen­z’al­tro val­oriz­zare in maniera piena e com­ple­ta il grande inves­ti­men­to in qual­ità com­pi­u­to negli ulti­mi anni dai nos­tri produttori».

Parole chiave: