19 giugno 2019 h 21.30 Villa Brunati – Rivoltella del Garda

Il Grande in provincia con la Rassegna di concerti d’Opera

Villa Brunati
Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

Il Grande in Provin­cia si apre mer­coledì 19 giug­no nel­la sug­ges­ti­va cor­nice di Vil­la Brunati a Riv­oltel­la del Gar­da. Alle ore 21.30 la splen­di­da Vil­la ospiterà l’esibizione del sopra­no Francesca Man­zo e del tenore Chuan Wang, con l’accompagnamento al pianoforte del Mae­stro Alessan­dro Trebeschi.

Il pub­bli­co avrà occa­sione di ascoltare alcune tra le più cele­bri arie com­poste da Donizetti, Ver­di e Puc­ci­ni. Pro­prio dal puc­cini­ano Gian­ni Schic­chi saran­no ese­gui­te le due arie Oh! mio bab­bi­no caro e Avete torto!…Firenze è come un albero fior­i­to. Una scelta non casuale che mira fare dei con­cer­ti d’Opera in Provin­cia un vero pre­lu­dio alla Sta­gione Opera e Bal­let­to 2019 che inau­gur­erà pro­prio con il dit­ti­co Gian­ni Schic­chi e L’Heure Espag­nole di Rav­el.

Vil­la Brunati è oggi sede del­la bib­liote­ca civi­ca ed è sta­ta edi­fi­ca­ta alla fine del ‘500 da Mon­sign­or Gia­co­mo Roveg­lio. Nel 1859, dopo la battaglia di Solferi­no e San Mar­ti­no, ospi­ta Vit­to­rio Emanuele II e il suo Sta­to Mag­giore. Acquis­ta­ta dai Brunati nel 1868, viene restau­ra­ta e affres­ca­ta negli anni 1878–1886 dal­l’ar­chitet­to bres­ciano Anto­nio Tagli­a­fer­ri.

Si seg­nala che l’ingresso alla Vil­la è pos­si­bile da Via Agel­lo numero 5.

La rasseg­na pros­eguirà con il sec­on­do appun­ta­men­to di giug­no a Leno, nel­la mag­nifi­ca Vil­la Badia. Tut­ti gli even­ti in pro­gram­ma sono a ingres­so libero fino a esauri­men­to posti disponi­bili.

L’iniziativa è real­iz­za­ta dal­la Fon­dazione del Teatro Grande e dal­la Provin­cia di Bres­cia, con la col­lab­o­razione del­la Fon­dazione Provin­cia di Bres­cia Even­ti e il sosteg­no del­la Fon­dazione Asm.

ARTISTI: Francesca Man­zo sopra­no Chuan Wang tenore Alessan­dro Trebeschi pianoforte

PROGRAMMA:

Gae­tano Donizetti da Don Pasquale Povero Ernesto!

Gae­tano Donizetti da Don Pasquale Quel guar­do il cav­a­liere

Gae­tano Donizetti da Don Pasquale Tor­na­mi a dir che m’a­mi

Gae­tano Donizetti da L’Elisir d’amore Una furti­va lagri­ma

Gia­co­mo Puc­ci­ni da La Bohème Sì. Mi chia­mano Mimì

Gae­tano Donizetti da L’Elisir d’amore Una paro­la, o Adi­na.

Gae­tano Donizetti da La fille du reg­i­ment Ah! mes amis, quel jour de fête!

Gia­co­mo Puc­ci­ni da Gian­ni Schic­chi Oh! mio bab­bi­no caro

Gia­co­mo Puc­ci­ni da Gian­ni Schic­chi Avete torto!…Firenze è come un albero fior­i­to

Giuseppe Ver­di da Rigo­let­to Caro nome che il mio cor

Giuseppe Ver­di da Rigo­let­to Sign­or né principe

Si ringrazia Comune di Desen­zano del Gar­da

Commenti

commenti