Il sodalizio è da sempre molto attivo nella comunità gardesana e non solo. Sabato e domenica grande festa nel centro storico a Portese

Il gruppo Alpini compie 70 anni

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Elena Cerqui

Quest’anno il grup­po di Portese fes­teggia il set­tan­tes­i­mo anno di vita, è nato infat­ti il 30 dicem­bre 1935, e la ricor­ren­za ver­rà cel­e­bra­ta saba­to 3 e domeni­ca 4 set­tem­bre nel­la frazione di San Felice. Per l’importante anniver­sario sarà pro­prio Portese ad ospitare la man­i­fes­tazione annuale del­la zona per la sezione Monte Suel­lo di Salò, alla quale parteciper­an­no i grup­pi alpi­ni di Salò, Serni­ga, S. Bar­tolomeo, Vil­la e Cunet­tone, Roè Vol­ciano, Pom­peg­ni­no, Degagna e Vobarno, Raf­fa, Pueg­na­go e San Felice. Le cel­e­brazioni inizier­an­no saba­to alle 17 quan­do al mon­u­men­to all’alpino e ai cadu­ti di tutte le guerre di Portese si ter­rà, alla pre­sen­za delle autorità, l’alzabandiera ed a seguire l’apertura del­la mostra fotografi­ca con i ricor­di degli alpi­ni del grup­po. Il mon­u­men­to all’Alpino è sta­to inau­gu­ra­to il 30 aprile 1972, in occa­sione del pri­mo cen­te­nario di fon­dazione delle truppe alpine, ed è sta­to real­iz­za­to sul ter­reno dona­to da Maria Grazi­oli con il con­trib­u­to dei cit­ta­di­ni di Portese ed il lavoro dei soci. Nel mon­u­men­to è sta­to mura­to anche il diario dell’alpino Gio­van­ni Berti­ni, furiere del battaglione Vestone e reduce del­la cam­pagna di Rus­sia. Alle 21, nel­la par­roc­chiale, si ter­rà il con­cer­to dell’orchestra «il Plet­tro» di Gar­done Val­trompia. Domeni­ca alle 15.30 i grup­pi alpi­ni pre­sen­ti alla ricor­ren­za si ritro­ver­an­no al cam­po sporti­vo di Portese per sfi­lare lun­go le vie del bor­go garde­sano fino al mon­u­men­to all’Alpino dove il par­ro­co don Giulio cele­br­erà la mes­sa e benedirà il nuo­vo gagliardet­to del grup­po. Alla sfi­la­ta sarà pre­sente anche un pic­chet­to d’onore del quar­to cor­po d’armata e la ban­da Sinus Felix. Alle 17 il coro «La Chiusa» ter­rà un con­cer­to nel­la par­roc­chiale e la ser­a­ta si con­clud­erà in fes­ta nel Castel­lo con il ran­cio dell’Alpino. Il grup­po di Portese è sta­to fonda­to da Domeni­co Alber­ti nel ’35 che è rimas­to come capogrup­po fino al ’40 quan­do lo ha sos­ti­tu­ito Bor­to­lo Guer­ra che ha ricop­er­to la car­i­ca fino al ’46 quan­do lo è diven­ta­to Pietro Nov­el­li. Nel ’61 il capogrup­po è diven­ta­to Mat­tia Manovali che, tranne nel peri­o­do dal 1985 al 2000 in cui la car­i­ca è sta­ta ricop­er­ta da Vin­cen­zo Turi­na, vi è rimas­to fino ad oggi. Per cel­e­brare il tra­guar­do dei 70 anni dal­la fon­dazione del grup­po uscirà anche un lib­ri­ci­no com­mem­o­ra­ti­vo che ver­rà dis­tribuito alle famiglie del paese. Nel cor­so di questi anni il grup­po è sta­to sem­pre atti­vo, aiu­tan­do la comu­nità di Portese e inter­ve­nen­do con prestazioni in Friuli nel post ter­re­mo­to del ’76 e alla costruzione del­la casa «Arte e mestieri per miodis­trofi­ci» a Mom­piano nel ’83. Infat­ti sono inter­venu­ti al rifaci­men­to com­ple­to del tet­to del­la chiesa di San Fer­mo, del­la pavi­men­tazione del­la sala dell’oratorio e del par­co giochi del­la scuo­la mater­na. Han­no poi costru­ito un pal­cosceni­co nel­la corte anti­s­tante la sede, pos­ta nel cuore di Portese dal ’73, quan­do sono ter­mi­nati i lavori di ristrut­turazione dell’ambiente ad opera degli stes­si alpi­ni, per la rap­p­re­sen­tazione di spet­ta­coli estivi; orga­niz­zano poi la man­i­fes­tazione annuale «Notte di » con la par­roc­chia e dan­no una mano al cor­po docente del­la scuole media di San Felice per la real­iz­zazione delle diverse attiv­ità. Dal ’89, poi, la sede ospi­ta ogni pomerig­gio l’associazione anziani di Portese.

Parole chiave: