Il Consorzio Tutela Lugana Doc presenta la sua mission alla 39a Edizione di Vinitaly

IL LUGANA RIBADISCE TUTTA LA SUA IDENTITA

Di Luca Delpozzo

È inizia­to lo scor­so 30 otto­bre, con il Pre­mio Stel­la del Gar­da, il per­cor­so che alla fine vedrà la mod­i­fi­ca del Dis­ci­pli­nare che ne san­cisce la legal­ità, la nuo­va ed uni­vo­ca definizione del vit­ig­no autoctono, che local­mente viene chiam­a­to “Tur­biana”. “Bas­ta con le varie denom­i­nazioni, bas­ta con iden­tità pre­sunte, bas­ta con la con­fu­sione: da ora in avan­ti – ave­va dichiara­to Pao­lo Fabi­ani, pres­i­dente del Con­sorzio Tutela – il Lugana avrà una sua iden­tità e si stac­cherà defin­i­ti­va­mente dal cor­done ombe­l­i­cale che lo vede­va spes­so e volen­tieri lega­to e con­fu­so ai vari Treb­biani italiani”.Con ques­ta nuo­va filosofia il Lugana, con i suoi pro­dut­tori, si pre­sen­ter­an­no al grande pub­bli­co del 2005 al 2° piano del Pala­ex­po Lom­bar­dia, che dal­lo scor­so anno ospi­ta vini e pro­dut­tori lom­bar­di. Il prog­et­to di carat­ter­iz­zazione mol­e­co­lare del Treb­biano di Lugana (nome del vit­ig­no lega­to da tem­po alla pro­duzione del Lugana, oggi chiam­a­to Tur­biana), il cui stu­dio è sta­to por­ta­to avan­ti dal Prof. Attilio Scien­za, del Dipar­ti­men­to di Pro­duzioni Veg­e­tali – degli Stu­di di , raf­forza l’esigenza di dif­feren­ziare questo vit­ig­no non solo dagli altri Treb­biani ital­iani, dai quali la vari­età è già con­sid­er­a­ta asso­lu­ta­mente dis­tin­ta, ma anche dal Verdic­chio marchi­giano. L’erronea iden­ti­fi­cazione con quest’ultimo sta infat­ti met­ten­do in serio peri­co­lo l’identità del Tur­biana, ren­den­do urgente l’affermazione del­la sua iden­tità vari­etale. Ciò potrà real­iz­zarsi solo medi­ante la can­cel­lazione dell’errata sinon­imia da parte del Min­is­tero dell’Agricoltura con l’adozione del sinon­i­mo stori­co del­la vari­età (quale per l’appunto Tur­biana) che ha dimostra­to con­no­tati seman­ti­ci diver­si e che dovrà essere rego­lar­mente iscrit­to al Cat­a­l­o­go Nazionale delle Varietà.