Dopo l’incredibile successo della scorsa stagione, domenica 14 settembre ritorna al Parco Giardino Sigurtà l’esibizione dei Cosplay, ovvero la moda di vestirsi come i personaggi dei cartoni animati. Per un giorno i bambini e gli appassionati di fumetti, v

Il magico mondo dei Cosplay ritorna al Parco Giardino Sigurtà

Di Luca Delpozzo

Sull’onda del suc­ces­so del­la scor­sa sta­gione tor­na domeni­ca 14 set­tem­bre al Par­co Gia­rdi­no Sig­urtà l’evento Cos­play, ovvero la moda di vestir­si come i per­son­ag­gi dei car­toni ani­mati. I bam­bi­ni e gli appas­sion­ati di fumet­ti, video­giochi, man­ga e film fan­ta­sy trascor­reran­no una gior­na­ta indi­men­ti­ca­bile, scan­di­ta da sfi­late in cos­tume, momen­ti di intrat­ten­i­men­to ed esi­bizioni musi­cali: il tut­to in com­pag­nia dei loro beniamini!Al Par­co saran­no pre­sen­ti cir­ca quar­an­ta “cos­play­ers” che inter­preter­an­no diver­si per­son­ag­gi tra i quali: le Winx, le principesse Dis­ney, il trio Drag­onball (Goku, Veg­e­ta e mae­stro Muten), i Poke­mon, Naru­to, Dore­mi, Win­nie Pooh e le principesse sirene.Non mancherà anche quest’anno la veronese Gior­gia Vec­chi­ni, una tra le più conosciute cos­play­er a liv­el­lo mon­di­ale e vincitrice di titoli di grande pres­ti­gio, tra cui il pri­mo pre­mio al cam­pi­ona­to mon­di­ale World Cos­play Sum­mit a Nayo­ga (Giap­pone). Gior­gia van­ta una car­ri­era decen­nale che, con più di 50 cos­tu­mi all’attivo, è diven­ta­ta un pun­to di rifer­i­men­to inter­nazionale per chi ama questo fan­tas­ti­co mon­do. La Vec­chi­ni, inoltre, è apparsa in alcune trasmis­sioni tele­vi­sive come Lucig­no­lo e Cronache Marziane e su diverse pub­bli­cazioni ital­iane ed estere (tra cui Vogue).La moda dei cos­play­Il ter­mine “cos­play” è una con­trazione delle due parole ingle­si “cos­tume” (cos­tume) e “play­er” (attore) e quin­di si può tradurre in modo approssi­ma­ti­vo in “recitare in cos­tume”. Si trat­ta di un neol­o­gis­mo coni­a­to in Giap­pone nel decen­nio scor­so e si riferisce agli appas­sion­ati d’anime e man­ga, video­giochi, film fan­ta­sy che amano calar­si nei pan­ni dei loro beni­ami­ni. Gli attori real­iz­zano in pri­ma per­sona o con l’aiuto di sar­ti gli abiti e i vari stru­men­ti (armi, ogget­ti), ripro­ducen­do le carat­ter­is­tiche dei vari per­son­ag­gi, sen­za trascu­rare nes­sun par­ti­co­lare. Tut­tavia spes­so la moda del cos­play viene con­sid­er­a­ta come una carnevala­ta fuori dal tem­po; in realtà il cos­play­er è guida­to da uno spir­i­to sim­i­le a quel­lo di un attore e per avere pro­va di ciò bas­ta vis­itare una qual­si­asi fiera del fumet­to. In queste man­i­fes­tazioni infat­ti i cos­play­ers si calano intera­mente nel per­son­ag­gio, ne assumono le moven­ze e la ges­tu­al­ità, ne cat­tura­no l’essenza e ripetono impert­er­ri­ti per ore le pose più o meno plas­tiche davan­ti a centi­na­ia di appas­sion­ati e di obi­et­tivi fotografi­ci. L’evento è gra­tu­ito per tut­ti i vis­i­ta­tori del Par­co (ingres­so adul­to euro 9,50, ragazzi 5–14 anni euro 6,00, over 65 euro 7,00). I vis­i­ta­tori che si pre­sen­ter­an­no alla bigli­et­te­ria com­ple­ta­mente trav­es­ti­ti da “cos­play­er” avran­no dirit­to all’entrata gratuita.In caso di mal­tem­po l’evento sarà ripro­pos­to con data da destinarsi.